Tempo di estate, tempo di GREST

Arriva l’estate e si sente parlare di GREST. Ma cos’è? La parola Grest sta per Gruppo Estivo o anche Grande Estate.

Il Grest, infatti, è un’esperienza che si svolge nel primo periodo dell’estate, è un momento di crescita rivolto ai ragazzi e ai bambini delle elementari e delle medie che, insieme ai parroci e a un gruppo di animatori, promuove un esperienza significativa di vita e di amicizia insieme a Gesù.
Per gli animatori il Grest è un momento di crescita personale e soprattutto un modo per mettersi al servizio del prossimo, mentre per i ragazzi che partecipano è un’occasione per crescere e impiegare il tempo libero del post scuola, facendo tante attività tramite l’allegria e il divertimento finalizzate alla formazione per una vera socializzazione e una sana crescita interiore.

Insomma un’occasione da non perdere.

Anche quest’anno nella nostra Diocesi sono stati organizzati tantissimi Grest e a parte qualcuno che è già terminato altri sono ancora all’inizio.

Ragusa: Parrocchie Ragusa centro (Cattedrale, Ecce Homo, Ss. Salvatore, Angelo Custode, San Francesco di Paola), Parrocchia S. Maria Ausiliatrice (SALESIANI), Parrocchia Sacro Cuore di Gesù (gruppo “Spazio”), Parrocchia SS. Salvatore, Parrocchia S. Luigi Gonzaga, Parrocchia S. Giuseppe Artigiano, Parrocchia Sacra Famiglia, Parrocchia Maria Ss. Nunziata, Parrocchia S. Giorgio (RG Ibla), Parrocchia Beata Maria vergine di Lourdes di San Giacomo Bellocozzo (RG).  Vittoria: Parrocchia Resurrezione e Parrocchia SS. Rosario, Parrocchia Santa Maria Goretti, Parrocchia S. Cuore, Parrocchia S. Domenico Savio, Parrocchia Madonna Assunta, Parrocchia Madonna della salute, Parrocchia Spirito Santo. Ad Acate, Chiaramonte Gulfi, Comiso, Giarratana, Monterosso Almo, Santa Croce C. e Scoglitti il Grest è organizzato a livello cittadino
+ Leggi l'esperienza del Grest di Monterosso
Puntuale come ogni anno ritorna il Grest a Monterosso Almo, un appuntamento che coinvolge 160 ragazzi del paesino montano per tutto il mese di luglio. Preceduto da una serie di incontri preparatori con 101 animatori è stato stilato un ricco programma che inizierà con la consegna delle magliette alle squadre e proseguirà nel corso del mese con balli, bans e animazione sul sagrato della chiesa di San Giovanni. Previsto anche un mini grest per quaranta bambini della scuola dell’infanzia. Momenti particolari saranno la giornata nella piscina comunale, l’escursione a Parcallario, area attrezzata per percorsi di abilità dentro il parco forestale di Buccheri, l’immancabile parco acquatico Aretusa e la caratteristica gimkana con gli asini, per concludere con la Corrida, L’Almo Art Festival ed il Carnevale estivo. Il tema di quest’anno è “Detto fatto” con un’attenzione rivolta al Creato come opera meravigliosa che nasce dalla parola di Dio ed è donata all’uomo perché, creatura tra le creature, ne diventi il custode. «Il Grest per la nostra comunità – afferma don Marco Diara – rappresenta un’importante occasione educativa e formativa per la realizzazione della quale tutta la comunità e le famiglie collaborano con generosità ed impegno».
+ Leggi l'esperienza del Grest dei Salesiani
Come da tradizione, anche quest’anno giovedì 22 giugno, all’oratorio salesiano di Ragusa si è alzato il sipario sul Grest che in questa edizione avrà il titolo “Si va in scena” con una tematica vocazionale sul protagonismo dei ragazzi nella vita quotidiana. I nomi delle quattro squadre, in cui sono stati divisi i ragazzi dai sette agli undici anni, sono Fotografi, Coreografi, Conduttori, Produttori. A questi vanno aggiunti i partecipanti dell’Estate Ragazzi che hanno un’ età dai 12 ai 14 anni, che faranno un percorso educativo inerente all’età adolescenziale. Il Grest è coordinato dal direttore dell’istituto salesiano don Edoardo Cutuli, insieme al responsabile dell’oratorio don Rocco Tasca e anche quest’anno insieme ai giovani animatori è prevista la presenza di adulti che saranno d’aiuto grazie alla loro navigata esperienza. Il primo momento importante di questa entusiasmante manifestazione, è stata sabato primo luglio l’inaugurazione ufficiale e la consueta sfilata dei “grestini” che, partita dall’oratorio di corso Italia, ha raggiunto i Giardini Iblei. La manifestazione avrà la durata di quattro settimane e proseguirà fino al 22 luglio secondo lo stile salesiano voluto da Don Bosco. Ogni pomeriggio dal lunedì al sabato nel cortile e nei locali dell’oratorio “Si va in scena ” con momenti di gioco di amicizia, di creatività e preghiera. Non mancheranno come al solito le gite fuori porta previste ad Etnaland, all’ Acquapark di Mellili, e Marina di Ragusa. Un pomeriggio sarà dedicato allo sport con le Olimpiadi nel campo di contrada Selvaggio. Numerosi saranno i laboratori (musica, teatro, radio, basket, calcio, danza, cucina, manipolazione), che quest’anno saranno di mattina il martedì e il giovedì dalle 10 alle 11.30. L’oratorio salesiano conferma ancora una volta l’attenzione verso tutti i ragazzi di qualsiasi estrazione sociale o nazionalità, proponendo attività tramite l’allegria e il divertimento finalizzate alla formazione per una vera socializzazione e una sana crescita interiore.
+ Leggi l'esperienza del Grest Sacro Cuore di Gesù - Vittoria
Sono 135 i ragazzi iscritti al Grest della parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Vittoria che ha avuto inizio il 29 giugno e terminerà sabato 29 luglio. Saranno guidati, in questo mese di attività ludiche e formative, da una trentina di animatori. I ragazzi, che sono divisi in quattro squadre, vanno dai 6 ai 12 anni. Sono previste diverse attività ricreative nelle varie giornate del Grest, che si svolge presso il centro giovanile “Dario Nicosia”. Ogni giornata inizia con la preghiera e un breve momento di riflessione sul tema di quest’anno, sintetizzato nello slogan “Detto-Fatto”. Si prosegue poi con giochi, danze, canti, momenti di condivisione. Nel corso del mese sono previsti alcuni appuntamenti importanti: il 18 luglio l’incontro di tutti i Grest di Vittoria col vescovo Carmelo, incontro che avverrà proprio al “Dario Nicosia”; il 20 luglio il gemellaggio fra il Grest del Sacro Cuore e quello della parrocchia di Acate; il 24 luglio la gita all’Acqua-park di Melilli. E poi il 29 luglio il gran finale, per il quale sono previste… cose sfolgoranti! Degna di nota è la presenza, tra gli animatori, di alcuni giovani immigrati che sono attualmente ospitati presso una struttura per rifugiati.
+ Leggi l'esperienza del Grest Santa Maria Goretti - Vittoria
“Pirati coraggiosi” è stato il tema del Grest 2017 svolto nella parrocchia di Santa Maria Goretti a Vittoria. Dopo alcuni anni, la comunità rivive l’avventura del Grest per continuare, attraverso molteplici modalità, a scommettere sull’educazione dei ragazzi. Come veri pirati, abbiamo navigato tra gli imprevisti e gli attacchi di capitani ingannevoli, abbiamo superato pericoli e ostacoli, e soprattutto abbiamo imparato che l’unione fa la forza e insieme possiamo raggiungere il tesoro, quello che ogni buon pirata desidera trovare. Per il nostro Grest, Gesù è stato il vero tesoro che, giorno dopo giorno, abbiamo cercato e condiviso con i 56 pirati, divisi in quattro ciurme. Dal 12 al 29 giugno, abbiamo vissuto un’esperienza carica d’impegno ed entusiasmo, con una ciurma di animatori (più di 20) pronti a mettersi in gioco e ad affrontarne varie difficoltà, il caldo per primo. Un grazie di vero cuore a tutti i ragazzi, dagli 8 ai 12 anni, che ogni giorno ci hanno arricchito con la loro presenza e il loro impegno; un grazie anche ai genitori per la fiducia accordataci; un grazie agli animatori che si sono spesi con serenità e impegno. Un grande grazie al Signore che, attraverso la comunità parrocchiale, ci ha dato la forza e la Grazia di vivere un’esperienza significativa e gioiosa. “Ciurma, tutti all’arrembaggio!”
+ Leggi l'esperienza del Grest Madonna della Salute - Vittoria
Dopo la prima esperienza, avvenuta l’estate scorsa, anche quest’anno, nel Santuario Madonna della Salute di Vittoria, abbiamo proposto il Grest 2017. L’esperienza che ha avuto inizio il 19 giugno e terminerà il 31 luglio (dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30), è stata pensata per fornire ai ragazzi momenti di condivisione, riflessione, svago e divertimento, all’insegna del rispetto reciproco per disintossicarci da un modo di relazionarsi prettamentetecnologico. Il Grest di quest’anno, dal titolo “Detto Fatto: Meravigliose le tue opere”, ha come protagonista il creato, grande dono di Dio che spesso viene dato per scontato e pone l’accento, su tematiche religiose ma anche sociali e ambientali. Dio disse e così fu! Come l’immediatezza con cui dalla Parola si è passati alla Creazione, così le nostre parole dovrebbero essere tangibili e immediate senza lasciare ” il mare tra il dire e il fare” nel rispetto degli altri e dell’ambiente. Con l’obbiettivo di trasmettere tale messaggio e con la preparazione spirituale, ricevuta da Padre Giovanni Cappello, gli educatori e gli adolescenti animatori, abbiamo intrapreso quest’avventura ospitando 35 bambini dall’età fra i 6 e i 12 anni. Inoltre, poiché i locali e le strutture del Santuario lo permettono, abbiamo accolto una dozzina di bambini dall’età fra i 3 e i 5 anni, organizzando alcune delle attività in orari diversi ma comunque collegate fra loro. Confidando sempre nell’aiuto di Dio, continueremo il nostro lavoro di volontariato, pregando Gesù di guidarci nella crescita spirituale, sia personale che dei ragazzi e bambini con cui abbiamo preso un importante impegno morale, ricordando sempre … che saranno loro a rappresentare il nostro domani.
+ Leggi l'esperienza del Grest delle parrocchie Resurrezione e Santissimo Rosario - Vittoria
Ben centoquarantasette bambini e trentasette animatori, provenienti da due parrocchie della città, stanno vivendo quattro settimane di giochi, escursioni e giornate al mare. Sono questi i numeri del GREST, inaugurato lo scorso 4 luglio e organizzato dalle parrocchie Resurrezione e Santissimo Rosario che, per il secondo anno consecutivo, hanno deciso di collaborare per la realizzazione di questa attività estiva. Il tema del 2017, che ricalca quello nazionale promosso dagli Oratori delle Diocesi Lombarde, è “Detto Fatto – Meravigliose le tue opere” e pone l’attenzione educativa, attraverso l’ambientazione, che è quella della storia della principessa Pocahontas, i giochi, le escursioni e le preghiere, sul Creato come “opera meravigliosa che nasce dalla parola di Dio ed è donata all’uomo”, affinché ognuno ne diventi Custode. Sono quattro gli elementi che, settimana dopo settimana, i bambini scopriranno ed attraverso Aria, Acqua, Terra e Fuoco saranno trasmessi loro quattro atteggiamenti positivi per proteggere e salvaguardare il Mondo, così da diventare veri “Custodi del Creato”. I fanciulli, dai 5 anni ai 12 anni, sono suddivisi in 6 squadre, chiamate “Tribù”: della Terra, del Vento, del Vulcano, del Sole, dell’Oceano e del Fulmine. Tra le attività del Grest, oltre ai giochi e alle giornate alla Villa Comunale, sono previsti: una giornata vicariale con altri Grest, una giornata in un acquapark, un’escursione con le guide dell’associazione Grotte Alte, una passeggiata in bicicletta e diverse giornate al mare, lungo il litorale della frazione di Scoglitti. Tutte le attività si svolgono dal lunedì al venerdì; dalle ore 8,30 alle 12,30 nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì e dalle ore 15,30 alle 19 nelle giornate di martedì e giovedì. Sabato 15 luglio, però, sarà organizza nei locali della parrocchia Resurrezione una serata in compagnia delle famiglie, durante la quale i genitori prenderanno posto nelle squadre dei propri figli e si cimenteranno nei giochi del Grest; inoltre, si potrà gustare un panino con würstel o salsiccia. “Pensiamo – ha detto il parroco della parrocchia Resurrezione, don Antonino Puglisi – che tutte queste attività rendano il Grest una grande avventura da far vivere ai bambini, attraverso la quale impareranno a stare insieme, a giocare secondo le regole e a vivere in armonia all’interno di un gruppo, facendo nuove amicizie”. Gli animatori impegnati nella realizzazione di questo Grest sono: Elisa Arrabito, Sofia Ferraro e Alessandro Incardona, che quest’anno stanno svolgendo servizio Civile in Caritas e con la Fondazione San Giovanni Battista, all’interno delle due parrocchie; Angelo Alecci, Matteo Astuto, Lorenzo Baglieri, Alessia Barilà, Carmelo Benenati, Erika Benenati, Salvatore Calendi, Andrea Chessari, Stefania Chiaramonte, Filippo Ciciulla, Mariano Contino, Silvia Corallo, Asia Dezio, Giorgia Di Dio, Matteo Giacchi, Elisea Giurato, Carlotta Guarnuccio, Sofia Guastella, Matteo Iacono, Elisabetta Latino, Daniele Liguori, Nicoletta Minardi, Gaia Patrì, Giovanni Petralia, Asia Quattrocchi, Floriana Ravalli, Giulia Recca, Beatrice Sentino, Alessia Serges, Carola Statelli, Guglielmo Statelli e Gabriella Vasile, quest’ultima è una mamma che ogni anno dedica il suo tempo al Grest. Infine, le coordinatrici del Grest sono Gianelisa Genovese e Valeria La Rosa. Gli animatori iniziano la loro formazione nel mese di aprile e si incontrano con cadenza settimanale, fino alla chiusura delle scuole; dopo, infatti, il lavoro diventa quotidiano. “Siamo molto felici di questa collaborazione – ha commentato il parroco della parrocchia Santissimo Rosario, Giovanni Giaquinta – perché crediamo che dalla collaborazione nascano le attività più belle; per i ragazzi di entrambe le realtà coinvolte si tratta di un’importante occasione di partecipazione attiva e di crescita personale. Speriamo di poter ripetere nel tempo quest’esperienza che, siamo certi, darà buoni frutti”. Il Grest si concluderà il prossimo 29 luglio con la “finale”, durante la quale saranno decretati i vincitori dell’edizione 2017 nelle varie categorie: “Giochi”, “Inno e Bans”, “Partecipazione”, “Ordine e Comportamento”, “Coreografia” e “Grest 2017”.

 

 

 

 

 


Autore

Gabriella Chessari

Gabriella Chessari

Nata a Ragusa il 5 dicembre 1978; moglie, mamma e collaboratrice dal 1998 dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Ragusa.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑