Appuntamenti

Pubblicato il 22 gennaio 2014 | di Giuseppe Nativo

0

“Colto in flagrante” in scena al Garibaldi di Modica

Sabato 8 febbraio 2014, ore 21.00, appuntamento al Garibaldi di Modica.

Sarà la compagnia teatrale Utopia, in sinergica collaborazione con il Centro Studi Feliciano Rossitto, Centro Servizi Culturali, Federazione Italiana Teatro Amatori e Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Identità Siciliana, a mettere in scena “Colto in flagrante” di Derek Benfield.

La regia è curata da Giorgio Sparacino mentre la scena è di Bernd Leuchtenberger.

Il cast degli attori è costituito da Marco e Pippo Antoci, Federica e Monica Bisceglia, Ornella Cappello, Gaetano Celestre, Giorgio Gurrieri, Natalina Lotta. 

Sit-comedy inglese di fine Novecento in cui gli equivoci e i colpi di scena sono talmente inattesi da tenere molto spesso col fiato sospeso gli spettatori. Accade però, come nel ‘vaudeville’ francese di fine ’800, che il pubblico, essendo a conoscenza dell’antefatto, non solo coglie perfettamente l’assurdità delle situazioni, ma rimane coinvolto negli intrighi della vicenda, e si diverte.

La macchina scenica teatrale, pur semplice sotto il profilo della struttura, è costruita però su tempi, ritmi e movenze che colgono spesso in contropiede il pubblico, liberando poi la risata come nelle antiche farse. Un testo divertente, che nasconde difficoltà e insidie e che va affrontato con grande serietà.

 

Ecco l’itinerario scenico

 Malgrado sia già oltre gli ‘anta’, l’impenitente Phil (Pippo Antoci) non rinuncia agli amori occasionali, consumati all’insaputa della moglie Maggie (Ornella Cappello). Approfitta del trasloco dei vicini per venire ad abitare con la sua ultima fiamma, Julie (Monica Bisceglia), proprio nell’appartamento rimasto vuoto. Chiede all’amico George (Marco Antoci) di riferire a Maggie la sua intenzione di chiederle il divorzio per andare a vivere con Julie. La situazione, con Maggie ignara dei progetti del marito e con Julie che scambia Maggie per la moglie di George, precipita sempre più verso l’assurdo di un quasi menage a quattro, turbato anche dalla presenza in casa dell’attenta signora Puffet (Natalina Lotta), collaboratrice domestica a ore, e dall’arrivo del signor Brassett (Giorgio Gurrieri), padre di Julie, e poi ancora di Greta (Federica Bisceglia), altra fiamma di Phil, e di Alan (Gaetano Celestre), un giovane che Maggie ha conosciuto tempo prima. La soluzione è affidata al finale che si rivela ingarbugliato oltre ogni aspettativa. Ma ci sarà una soluzione?

 

 

Tags: , , ,


Autore

Giuseppe Nativo

Pubblicista. Appassionato di storia locale. Nel 2004 ha pubblicato un libro sulla Inquisizione in Sicilia nel XVI secolo, con particolare riferimento alla Contea di Modica. Collabora a diverse testate cartacee e on line.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑