Cultura

Pubblicato il 31 gennaio 2018 | di Giuseppe Nativo

0

“Tango. Una storia in breve”, al Centro Studi “F. Rossitto”

Venerdì 2 febbraio 2018, alle ore 10.00, nei locali del Centro Studi “F. Rossitto”, si terrà una conferenza stampa per illustrare “Tango. Una storia in breve”, raccontata ed interpretata alla fisarmonica da Gino Carbonaro. 

La serata di intrattenimento si terrà venerdì, 9 febbraio 2018, alle ore 17.30 presso la sala del Centro Studi “F. Rossitto”.

Il Tango è un universo, di cui si è detto tanto, ma di cui sembra resti sempre altro da dire. Nasce verso la fine dell’Ottocento in un preciso contesto geografico, ovvero lo spazio compreso fra le due città che fiancheggiano l’estuario del Rio de la Plata: Buenos Aires (capitale dell’Argentina) e Montevideo (capitale dell’Uruguay). E’ il frutto di una ibridazione tra diverse popolazioni. Nella sua creazione, infatti, sono implicati almeno tre continenti: l’America, dove questo ballo è nato e si è sviluppato; l’Europa, con i suoi emigranti che stabilitisi nella realtà platense hanno contribuito fortemente alla sua creazione; l’Africa, che a livello ritmico ha influenzato molto la sua nascita.

Il tango è un genere musicale e un ballo, ma anche una poetica, un’interpretazione musicale, un modo di esprimersi e un linguaggio corporale col partner. Nel giro di pochi anni, diventa un evento di eccezionale importanza, subito esportato in tutte le parti del mondo. Si diffonde nelle sale da ballo americane ed europee a partire dai primi anni del Novecento, raggiungendo il suo apogeo negli anni ‘20. Il ritmo è binario ad andamento lento, ma esistono varianti come la milonga.

L’originalità del tema affrontato dal maestro Gino Carbonaro, con la sua inseparabile fisarmonica, sarà impreziosito dalla presenza di tangheri che si esibiranno con diversi balli (Tango e sue varianti).

 

Tangheri: Giacomo Lumia, Agnese Mascara, Tatiana Acquilino, Federico Gagliano.

Flauto: Iolanda Zuardi

Scuola Salotto d’Arte Caltagirone

Coreografia: ins. Francesca Auteri

Scuola: Barrio de Tango – Catania

 

L’iniziativa è resa possibile grazie alla sinergica cooperazione tra: Centro Studi “F. Rossitto”, Centro Servizi Culturali, Associazione Culturale “Genius”, Moica, Associazione Italiana Maestri Cattolici.

 

 

 

Centro Studi “Feliciano Rossitto” di Ragusa Via Ettore Majorana, n. 5 (angolo Via Giorgio La Pira) – 97100 – Ragusa (Rg) – Tel. 0932/246.583 – Fax 0932/651.773 – E-mail: info@centrostudifelicianorossitto.it – Web site: www.centrostudifelicianorossitto.it

 

Tags: ,


Autore

Giuseppe Nativo

Pubblicista. Appassionato di storia locale. Nel 2004 ha pubblicato un libro sulla Inquisizione in Sicilia nel XVI secolo, con particolare riferimento alla Contea di Modica. Collabora a diverse testate cartacee e on line.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑