Cultura

Pubblicato il 1 Gennaio 2014 | di Redazione

“Io credo, l’arte racconta la fede”

Io credo, l’arte racconta la fede” , pubblicazione curata dall’Ufficio per i beni culturali della diocesi di Ragusa, si propone di “leggere” gli articoli di fede contenuti nel Simbolo Apostolico attraverso la visione di alcune opere d’arte conservate nelle chiese della diocesi di Ragusa.

Con questa iniziativa si vuole favorire la conoscenza di alcune opere che rendono belle le nostre chiese e che i nostri padri ci hanno consegnato perché le custodissimo con cura e, nello stesso tempo, sollecitare convinte “professioni di fede”. Il testo illustra brevemente l’opera da “contemplare” e offre spunti di rifessione e di meditazione, tratti dal Catechismo della Chiesa cattolica e dal Catechismo per gli adulti della Conferenza episcopale italiana sui singoli articoli del Credo in modo da realizzare un percorso di catechesi che, ci si augura, sia utile ad approfondire i principali “misteri” della nostra fede enunciati proprio nel Credo.

«Il credente di oggi, come quello di ieri, – scriveva Giovanni Paolo II in occasione del dodicesimo centenario del secondo Concilio di Nicea – deve essere aiutato nella preghiera e nella vita spirituale con la visione di opere che cercano di esprimere il mistero senza per nulla occultarlo. É questa la ragione per la quale oggi come per il passato, la fede è l’ispiratrice necessaria dell’arte della Chiesa». E, nella consapevolezza che la bellezza artistica ispirata dalla fede colpisce la mente e il cuore, aggiungeva: «Il linguaggio della bellezza, messo a servizio della fede, è capace di raggiungere il cuore degli uomini e di far conoscere dal di dentro colui che osiamo rappresentare nelle immagini, Gesù Cristo, il Figlio di Dio fatto uomo “lo stesso ieri e oggi e per tutti i secoli”».

L’arte infatti, – come ha ricordato Papa Francesco nell’udienza del 19 ottobre 2013 concessa ai membri dell’associazione “Patrons of Art”- è stata utile da sempre alla chiesa per «dare espressione alla bellezza della propria fede e per proclamare il messaggio evangelico della magnificenza della creazione di Dio, della dignità dell’uomo creato a sua immagine e somiglianza, e del potere della morte e risurrezione di Cristo di portare redenzione e rinascita ad un mondo segnato dalla tragedia del peccato e della morte». 


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR