Politica

Pubblicato il 30 Gennaio 2014 | di Silvio Biazzo

Si concretizza il progetto della macro-area

Soddisfazione del Sindaco Federico Piccitto reduce da Roma dopo aver preso parte all’importante vertice con il Ministro della coesione territoriale Carlo Trigilia, alla presenza dei sindaci di Catania, Enzo Bianco e Siracusa, Giancarlo Garozzo, insieme ai rappresentanti delle Camere di Commercio dei tre territori coinvolti: “I piani strategici di area vasta che vedono il Comune di Ragusa in prima linea, insieme a quello di Catania e Siracusa, in un’azione sinergica d’ interventi a medio e lungo termine, stanno ormai concretizzando il progetto della macro-area del Sud-Est. Grazie alla preziosa collaborazione del mondo imprenditoriale, sociale e lavorativo ibleo possiamo ora gettare basi concrete per immaginare un nuovo modello di sviluppo condiviso– dichiara il primo cittadino – “Il ministro Trigilia durante l’incontro ha parlato dell’importanza del progetto, che si svilupperà nel corso del semestre di presidenza europea del governo italiano, denominato “Cultura in movimento”, per la valorizzazione del patrimonio culturale e naturalistico nel Val di Noto. I fondi per lo sviluppo e la coesione, messi a disposizione del Ministero, permetteranno così l’avvio di piani culturali ed ambientali sinergici tra i comuni delle tre province coinvolte, soprattutto attraverso il potenziamento degli itinerari legati al Barocco oltre a progetti di eventi e comunicazione sinergici. Opportunità estese anche all’innovazione nel settore agroalimentare, specie in vista di Expo 2015, evento che riguarderà da vicino tutto il Sud-est siciliano. Nell’ambito del progetto “Expo nelle regioni”, infatti, è prevista la selezione di quei comuni in grado di aggregare le singole offerte culturali della medesima area, con l’obiettivo di far conoscere ai visitatori del grande evento internazionale, anche altre realtà del territorio nazionale. Un progetto, come ribadito dai vertici ministeriali, strettamente legato quindi all’azione sinergica tra le tre province, nell’ottica della rapida realizzazione dei piani strategici di area vasta che coinvolgono tutta l’area”. Tale percorso era stato già attivato nei mesi scorsi dall’ex-commissario della Camera di Commercio di Ragusa, Iano Gurrieri, e pienamente condiviso dal sindaco Federico Piccitto. Il progetto, ora, grazie al forte impegno del sindaco di Catania, Enzo Bianco, sta ricevendo un’importante accelerazione, anche in virtù della forte unità d’intenti mostrata, nel vertice del 14 gennaio scorso nel capoluogo etneo, tra i tre territori coinvolti. A questo proposito, entro la prima decade di febbraio, è prevista la stipula di un protocollo d’intesa a Catania tra i tre sindaci, unitamente alla presentazione ufficiale dei piani strategici di area vasta, elemento centrale anche nell’ottica della programmazione per i fondi europei 2014-2020. “Durante il confronto con il Ministro Trigilia – continua Piccitto – è stata inoltre affrontata la necessità di un programma di interventi di lungo periodo che, oltre alla valorizzazione del patrimonio culturale della Val di Noto, si concentrino sullo sviluppo dei collegamenti viari tra i tre territori, specie attraverso il potenziamento della linea ferroviaria. Un aspetto, quest’ultimo, ribadito nel corso del mio intervento, specie per quanto riguarda lo sviluppo dei collegamenti tra l’area urbana e quella rurale del comune capoluogo, da realizzare attraverso il progetto della metropolitana di superficie. Il Ministro Trigilia ha mostrato una profonda conoscenza del nostro territorio e delle difficoltà di collegamento in cui versa, oggi, tutta l’area. Confidiamo, pertanto, di concerto con i sindaci di Catania e Siracusa, i quali hanno mostrato la medesima sensibilità, nel rapido avvio di azioni sinergiche su questo ed altri temi, nell’ottica del definitivo superamento dei rispettivi isolamenti”.

Tags:


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR