Società

Pubblicato il 25 Febbraio 2014 | di Silvio Biazzo

Dedicata a Dario Campo la “Giornata dei giovani”

A Dario Campo gli è stata dedicata la “Giornata dei giovani”: è scomparso per incidente di moto il 26 febbraio 2005 a Roma, erano le ore 12.20 ed aveva lasciato da poco l’ università, si stava recando dai suoi più cari amici, non si sa ancora come sia potuto accadere il tragico incidente, i periti hanno stabilito infatti che andava ad una velocità compresa tra 50 e 57 all’ora.

All’epoca la notizia si sparse a macchia d’olio per tutta la città lasciando in tutti stupore e sgomento anche per la stima che gode la famiglia. Perdere un figlio in un attimo fuggente stravolge l’esistenza segnando per sempre anima e corpo dei sopravvissuti, la famiglia, che anno dopo anno ne rinnovano il ricordo alimentando la fiamma del ricordo : è questo il significato che è dato al 26 febbraio che emblematicamente viene etichettata come “Giornata dei giovani”, giunta quest’anno alla 6° edizione. Una giornata di riflessione dedicata interamente ai giovani, per aiutarli a pensare alla loro sicurezza ed al loro futuro.

La manifestazione è promossa dall’Associazione “Giovani vite da amare” in collaborazione con l’Associazione scuola famiglia e la cooperazione degli Istituti scolastici. Si vuole ricordare il giovane Dario Campo, venuto a mancare tragicamente per incidente stradale , come già accennato, nel fiore degli anni, quando già si era laureato alla Università La Sapienza di Roma ed era in procinto completare il biennio di preparazione alle attività forense e del notariato. Si parlerà ovviamente di sicurezza stradale con la partecipazione di esperti del settore. E’ prevista anche la partecipazione di un rappresentante della Federazione Motociclistica nazionale.

L’incontro di quest’anno merita una attenzione particolare, perché nel corso della manifestazione gli studenti dell’Istituto Cataudella di Scicli sottoscriveranno un atto formale di grande valenza , il “Patto pere la sicurezza” per impegnarsi formalmente e soprattutto per mettere in pratica in ogni momento della loro vita i principi sanciti nel patto: in pratica si tratta di una sorta di decalogo delle principali norme di comportamento, la cui inosservanza costituisce la causa degli incidenti più gravi, un modo concreto per richiamare all’attenzione di tutti sulla questione dei rischi da circolazione stradale e dei modi per poterli evitare.

Particolare merito per questa importante iniziativa va attribuito alla direzione scolastica dell’Istituto Cataudella e all’Associazione Scuola famiglia, impegnati da tempo su questo versante con una sensibilità fuori dal comune, come pure e all’Associazione “Giovani vite da amare” della famiglia Campo che pur nel dolore per la perdita del giovane figlio avverte il bisogno di contribuire per evitare ad altri tragedie simili. Sono previste anche adesioni da parte degli altri Istituti Scolastici di Scicli, che saranno presenti all’incontro con proprie delegazioni.

L’incontro di svolgerà il 26 febbraio prossimo a partire dalle ore 10,00 nell’Aula Magna del liceo e sarà preceduto da una esercitazione pratica di educazione stradale, curata dai formatori dell’Associazione Moto club della Polizia di Stato. La manifestazione avrà poi un significativo epilogo la sera del 28 successivo, con il concerto- Oratorio, “Dalla terra, verso …!” eseguito dal Coro Polifonico “Fiamma Viva d’Amore”, diretto dal maestro Santo Piccione, con la partecipazione dell’Accademia della Musica di Scicli di Uccio Ingarao e Lina Pluchino, ed il contributo dei gruppi giovanili dell’Istituto Cataudella. La location è quella dell’artistica Chiesa di San Michele che sarà aperta per l’occasione, con inizio alle ore 20.30.
La manifestazione si fregia dell’adesione della Prefettura e del patrocinio della Provincia Regionale di Ragusa e del Comune di Scicli, e si avvale della collaborazione l’Associazione nazionale “Famiglie vittime della strada” e della “Federazione motociclistica nazionale” e della sezione del Coni di Ragusa. Nel corso della manifestazione sarà reso pubblico l’avviso per la 6° edizione della borsa di studio intitolata “Dario Campo”, valida per il corrente anno scolastico 2013/2014.

 

 

Tags: , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR