Cultura

Pubblicato il 5 Marzo 2015 | di Silvio Biazzo

0

Originale evento al Palazzo Zacco: superba esposizione di grafiche

A presentarlo è stata l’assessore alla Cultura del Comune capoluogo Stefania Campo: lo storico palazzo, oggi sede della Raccolta civica del maestro Carmelo Cappello, si trasforma in una sede elitaria per grandi eventi culturali, tutti legati soprattutto all’arte. Si tratta questa volta di una formidabile esposizione di opere grafiche di autori di fama internazionale già da tempo collocati nell’Olimpo degli artisti immortali: la si potrà visitare dal 7 al 28 marzo. Artefice massimo di questo evento unico nel suo genere il giovane critico d’arte Andrea Guastella in collaborazione con Angelo Buscema.
“Il segreto svelato” , così è stata chiamata la rassegna , che ingloba opere di autori del calibro di Alberto Burri, Lucio Fontana, Piero Guccione, Giò Pomodoro, Piero Roccasalva, Franco Sarnari, George Segal, Graham Sutherland, Sandro per citarne una minima parte. Una novità: durante la durata della rassegna è stato previsto un apposito spazio dedicato agli “incontri con l’autore”, fissato per le ore 18, precisamente: sabato 7 marzo presentazione del volume di Angelo Buscema “Grafica d’autore. Segreti di un mestiere”, naturalmente interverrà l’autore mentre la parte critica sarà curata da Andrea Guastella e Arianna Piermattei. Giovedì 12 marzo grafiche di Sandro Bracchitta e Franco Sarnari, presenti anche qui gli autori. Infine venerdì 20 marzo grafiche di Salvo Barone e Giovanni Robustelli, sempre con la partecipazione degli autori.
“Palazzo Zacco – ha detto l’assessore Stefania Campo – è destinato a diventare un cantiere culturale, un luogo di incontro per avvicinare, in un crescendo continuo, la gente ad una location apparentemente “statica” com’è quella di un museo. La struttura costituisce un’offerta reale di arte e cultura che la valorizza appieno: vincente la formula esposizione-incontri con gli autori per momenti culturali a tutto tondo”.
2 (2)Andrea Guastella nel suo intervento ha tenuto a precisare che le opere esposte costituiscono il meglio, in atto , della grafica internazionale : si è poi soffermato a parlare di Angelo Buscema riferendo che “le opere grafiche della sua collezione, eccezionalmente in mostra nei saloni di Palazzo Zacco, sono qualcosa di speciale…Il compito del grafico è, a pensarci bene, simile a quello del traduttore di poesia: non può limitarsi a rendere il senso letterale, ma deve cercare di cogliere l’energia, il ritmo, l’aria tra le pennellate. In questo senso i lavori esposti non illustrano solo il buon gusto di un collezionista, ma la stira di un rapporto creativo”.
La rassegna è stata allestita anche con la collaborazione della Fondazione degli Archi e dell’Associazione culturale Phoenix.

Tags: , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑