Cultura

Pubblicato il 3 Maggio 2016 | di Silvio Biazzo

Alessio Cappello in concerto

2Si aspetta l’arrivo del giovane artista ibleo Alessio Cappello che si esibirà al pianoforte in una serata tutta sua al Donnafugata domenica prossima: è il 289° appuntamento di Ibla Classica International magistralmente assemblata dal maestro Giovanni Cultrera sotto l’organizzazione dell’ A.Gi. Mus. in collaborazione con Qirat – presidente Marisa Di Natale -, il tema “Dal classico al contemporaneo, i colori dell’armonia di ieri”., in apertura di sipario l’esibizione del giovane talento Francesca Fidone al pianoforte.

Di Cappello è stato scritto tantissimo soprattutto da parte di illustri “addetti ai lavori”, sempre meritatamente considerato un’ autentica rivelazione ed un vero talento della nostra terra. A volo d’angelo la sua invidiabile carriera artistica : ha conseguito al Conservatorio A.Boito di Parma il diploma di Pianoforte Principale, con il massimo dei voti e la lode. Ha iniziato i suoi studi al pianoforte all’età di otto anni, appena tredicenne esordisce con lo studio di Chopin op. 10 n. 3, pezzo di grande portata, inserito nel programma di ottavo anno di pianoforte.

Ha conciliato la sua passione per la musica con gli studi umanistici (con particolare predilezione per la cultura greca antica), coronati da una brillante maturità classica. A sedici anni anni si esibisce a Canterbury dinnanzi a Grenville Hancox, direttore del Dipartimento degli studi Musicali della Christ Church University of Canterbury, da quest’ultimo riceve una calorosa acclamazione e vivo interesse per il suo non comune talento.

Si perfeziona con il maestro Marcello Abbado, fratello di Claudio Abbado, celeberrimo direttore d’orchestra,3 acclamata la sua partecipazione al Festival della musica di Lanciano e Bardonecchia , con lui i più noti maestri di musica Europei , come Perticaroli , Franco Scala, Pietro de Maria, Roberto Cappello.

Nel 2007 viene premiato come pianista compositore al concorso Internazionale “Roland Piano Festival” di Milano. Nel 2008 partecipa con successo al prestigioso concorso newyorkese “Ibla Grand Prize”, presentando una composizione pianistica sperimentale di cui un membro della giuria, Gunter Reinhold, ha voluto copia personale.

Collabora ormai da quasi un decennio con l’Antoniano di Bologna, a fianco della direttrice del Coro dell’Antoniano Sabrina Simoni, per la selezione regionale dei piccoli protagonisti per lo Zecchino d’Oro. Nel 2014 è ammesso alla classe di composizione del Conservatorio di Amsterdam. Un’ultima chicca: si laureato in giurisprudenza a pieni voti ed oggi studia per partecipare al concorso nella magistratura. Ha pubblicato di recente su Spotify, Digster, Itunes, Amazon, Googlemusic il suo primo album di musica elettronica/pianistica, dal titolo “Leaving”, riscuotendo sin dai primi giorni un notevole apprezzamento da parte del pubblico.

VMM_7507-1200x520Di lui ha detto il noto musicologo Fabrizio Basciano, editorialista de “Il fatto quotidiano”: …i brani eseguiti da Cappello restituiscono la vera, reale cifra narrativa di un lavoro meritevole di essere ascoltato in solitudine, tanta è la capacità di questo artista di ingenerare un vero, autentico processo di crescita interiore.

Non troppe pretese, non un affaticarsi nel tentare stupidamente di stupire e colpire l’orecchio dell’ascoltatore: bensì una carezza, un tocco delicato per ricordarci cosa, più intimamente, più essenzialmente, siamo.”

Tags:


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑