Blog

Pubblicato il 22 Novembre 2016 | di Silvio Biazzo

Vaccino antinfluenzale, essenziale scudo contro il contagio

E finalmente è arrivato il brutto tempo, parola d’ordine quindi correre ai ripari per arginare il fenomeno dell’influenza : l’Asp si trova già preparata ed ha dato il via alla alla campagna vaccinale 2016-2017..

images-2Come per il passato il vaccino antinfluenzale è gratuito ed è raccomandato alle persone adulte dai 65 anni in su, ai bambini sopra i 6 mesi, ai soggetti affetti da patologie gravi che hanno più probabilità di vedere aumentano il rischio di complicanze (asma, displasia broncopolmonare, fibrosi cistica, broncopatia cronico-ostruttiva-BPCO, malattie dell’apparato cardiocircolatorio, diabete, insufficienza renale, tumori, malattie che comportano la carente produzione di anticorpi, epatopatie croniche…)
images-3A questi soggetti vanno ad aggiungersi gli individui di qualunque età ricoverati in strutture medico-sanitarie, i familiari che sono a contatto con soggetti a rischio, le donne che nel periodo di diffusione del virus di trovano nel 2° o 3° trimestre di gravidanza, gli addetti ai servizi di primario interesse collettivo ( Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco, insegnanti…), medici e personale sanitario di assistenza, veterinari e chi lavora a contatto con animali.
downloadMai come quest’anno è però importante, anche qualora non si rientri nelle fasce a rischio, prendere in considerazione il vaccino: il virus dell’influenza stagionale, infatti, sembra essere molto aggressivo e le stime parlano già di 6/7 milioni di italiani costretti a letto dal virus che ha già fatto registrare la sua presenza nonostante manchi ancora del tempo prima di raggiungere il picco influenzale.
I soggetti adulti possono essere vaccinati dal proprio medico di famiglia, anche per la vaccinazione anti-pneumococco che protegge dalla maggior parte delle polmoniti. I bambini possono essere vaccinati presso gli ambulatori vaccinali dei propri comuni, con richiesta del proprio pediatra.
Il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Ragusa comunica che, per favorire l’adesione alla vaccinazione, in particolare per i bambini e per gli addetti ai pubblici servizi essenziali, gli Ambulatori vaccinali di Ragusa, Modica e Vittoria saranno aperti anche il sabato mattina dalle ore 8,30 alle 12,30.

Tags:


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR