Attualità

Pubblicato il 5 Maggio 2017 | di Redazione

Un’infiorata esalta Chiaramonte Gulfi

Un’infiorata in uno degli scorci più affascinanti del centro storico di Chiaramonte Gulfi è stata realizzata il 30 aprile e primo maggio nella via San Giovanni, nei pressi del caratteristico arco dell’Annunziata, una delle porte della cinta muraria risalente al XVI secolo, l’unica rimasta integra tra quelle dell’antico borgo.

L’infiorata, inaugurata dal sindaco Vito Fornaro e dall’assessore Salvatore Vargetto, è una delle iniziative del progetto “Valorizzi-Amo la città”, promosso dalla cooperativa “Nostra Signora di Gulfi”, in partenariato con il comune di Chiaramonte, la cooperativa Fo.Co. e la cooperativa sociale Feart di Erice, per la vaorizzazione dei beni turistici e per la realizzazione di un progetto di albergo diffuso.

Il lavoro di preparazione dell’infiorata è stato coordinato da Daria Iacono e Francesco Cardinale, e da quindici giovani del luogo. Al centro dell’installazione floreale campeggiava lo stemma del comune, incalstonato tra volute e motivi geometrici che si dipanano lungo il percorso. Per due giorni, circa 8 mila visitatori hanno percorso i corridoi ai due lati della scalinata. A corollario della manifestazione lo scorso 30 aprile si è tenuto un concerto di musica pop-etnica de “I Beddi, musicanti di Sicilia” (Mimì Sterrantino, Davide Urso, Giampaolo Nunzio, Pier Paolo Alberghini, Alessio Carastro, Francesco Frudà) in piazza Duomo mentre il primo maggio si è esibita la Fanfara dei Bersaglieri. L’infiorata è rimasta fino al 3 maggio, giorno in cui c’è stata la discesa del simulacro della Madonna di Gulfi verso il santuario.

«L’Infiorata – ha detto Francesco Cardinale – è un dono alla nostra città. Abbiamo pensato e voluto questa iniziativa per valorizzare il nostro territorio e per farlo conoscere ai turisti. La presenza di migliaia di persone, in questi due giorni, dimostra che abbiamo centrato l’obiettivo. Il progetto “Valorizzi-Amo la città” proseguirà per poter realizzare, nel prossimo futuro, un progetto che ci consenta di far crescere la nostra comunità».

Tags: ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Scarica le edizioni cartacee

  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR