Politica

Pubblicato il 17 Giugno 2017 | di Alessandro Bongiorno

0

Passione ed esperienza al servizio delle comunità

Sono già al lavoro i sindaci e i consiglieri comunali eletti dai cittadini lo scorso 11 giugno. Sono molti i problemi che dovranno affrontare durante il loro mandato. L’auspicio è che possano svolgere il ruolo cui sono chiamati con responsabilità, prestando soprattutto attenzione a chi, per diversi motivi, si trova a vivere situazione di difficoltà o emarginazione. L’errore più grande che va scongiurato è quello di lacerare in modo ulteriore un tessuto sociale che, invece, ha bisogno di riscoprire le ragioni dell’essere comunità. La provincia di Ragusa ha bisogno di ritrovare le ragioni della speranza e della fiducia e, in questo, c’è bisogno anche e soprattutto di politici e amministratori che sappiano indicare la strada da percorrere.

Nel territorio della Diocesi di Ragusa si sono rinnovati i consigli comunali dei tre paesi montani (Chiaramonte Gulfi, Giarratana e Monterosso Almo), accomunati da problemi e prospettive che appaiono sovrapponibili, e Santa Croce Camerina. Solo a Giarratana, i cittadini hanno scelto di riconfermare la loro fiducia al sindaco uscente, Bartolo Giaquinta, che, con il 53.79 per cento dei voti, guiderà l’amministrazione comunale anche nei prossimi cinque anni. Chiaramonte Gulfi ha scelto di affidarsi all’esperienza e alla competenza di Sebastiano Gurrieri (a lui è stato sufficiente il 27.36 per cento dei voti), già sindaco, deputato regionale e commissario della Camera di commercio. Succede a Vito Fornaro. Novità anche a Monterosso Almo dove Salvatore Pagano (65 per cento) corona la sua carriera politica vestendo la fascia tricolore del suo comune. Novità anche a  Santa Croce Camerina dove Giovanni Barone (45.52 per cento) ha messo in fila Lucio Schembari, Giovanni Di Bari e Rosario Pluchino.

Tutti i sindaci eletti sono espressione di liste civiche anche se non può negarsi una maggiore vicinanza di Gurrieri e Giaquinta al Pd e al centrosinistra, e di Barone e Pagano al centrodestra. In ogni caso si tratta di figure da tanti anni impegnate in percorsi politici. Segno forse che i cittadini hanno pensato di affidare la custodia delle proprie città a chi ha sempre mostrato passione per le sorti del proprio paese.

Il tempo della campagna elettorale e del voto è, però, ormai passato. Ora c’è davvero bisogno di tutti. Ai neo eletti, gli auguri di buon lavoro da parte della redazione di Insieme.

 

Tags: , , ,


Autore

Alessandro Bongiorno

Giornalista, redattore della Gazzetta del Sud e condirettore di Insieme. Già presidente del gruppo Fuci di Ragusa, è laureato in Scienze politiche.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑