Blog

Pubblicato il 19 Giugno 2017 | di Ludovico Vassallo

Per la prima volta Unicef nomina ambasciatrice rifugiata siriana

Alla vigilia della Giornata mondiale del rifugiato, l’Unicef ha annunciato oggi la nomina di Muzoon Almellehan, un’attivista per l’istruzione di 19 anni e rifugiata siriana, come sua nuova – e più giovane – Goodwill Ambassador.

La nomina rende Muzoon la prima ambasciatrice dell’Unicef con uno status di rifugiato.

Muzoon è scappata dal conflitto in Siria con la sua famiglia nel 2013, vivendo come rifugiata per tre anni in Giordania prima di essere reinsediata nel Regno Unito. È stato durante i 18 mesi trascorsi nel campo di Za’atari che ha cominciato a difendere l’accesso all’istruzione per i bambini, in particolare per le ragazze.

“La storia di Muzoon, una storia di coraggio e forza d’animo, è fonte d’ispirazione per tutti noi. Siamo molto fieri della sua nomina come Ambasciatrice Unicef e per i bambini in tutto il mondo” ha dichiarato il vice direttore generale dell’Agenzia, Justin Forsyth.

 

+ Ambasciatori e testimonial
Gli Ambasciatori (Goodwill Ambassadors) e i testimonial dell’UNICEF Italia sono persone scelte per la loro notorietà, affidabilità, professionalità e credibilità, disponibili a donare parte del proprio tempo per coinvolgere l’opinione pubblica sui temi dei diritti dell’infanzia, aiutando la mobilitazione di risorse e facilitando la creazione di partnership a beneficio dell’infanzia nel mondo. Ogni Comitato Nazionale per l’UNICEF identifica e nomina i propri Ambasciatori. La carica ha una durata di tre anni ed è rinnovabile. Il rapporto tra Ambasciatore e organizzazione è esclusivo e gratuito. Il ruolo di Testimonial rappresenta una scelta personale di solidarietà, una volontà di aiutare l’UNICEF a migliorare e incrementare la propria azione sostenendo e promuovendo attivamente una specifica campagna, con i progetti e le attività correlate ad essa.

Tags: , , , ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna Su ↑