Vita Cristiana

Pubblicato il 3 Luglio 2017 | di Redazione

Presentato il programma della festa di San Giovanni Battista

Una festa che si amplia, proseguendo anche oltre la solennità del 29 Agosto e che conferma nel suo impianto prettamente devozionale una particolare attenzione all’arte, alla cultura, al “fare festa” in centro storico. È stato presentato questa mattina in conferenza stampa dal Parroco e dai membri del comitato il programma 2017 della festa di Agosto di San Giovanni Battista, Patrono della Città e della Diocesi di Ragusa. Nello stretto legame progettuale di “festa diffusa” con i festeggiamenti di Giugno della Natività appena conclusi, quelli di Agosto ancora una volta sono stati pensati nel rispetto della tradizione e della devozione dei ragusani verso il proprio Patrono.

Don Gino Alessi, Parroco della Cattedrale, ha spiegato come l’intento di quest’anno è stato di “allungare” la festa anche dopo la solennità del Martirio, agevolando chi in quel periodo rientra in città nonché creando ulteriori occasioni di momenti spirituali e collettivi. In sostanza, si inizierà come sempre il 19 Agosto – momento della traslazione del simulacro dalla nicchia al transetto – per concludere il 9 settembre introducendo una novità: una giornata conclusiva – che si terrà da ora in poi ogni secondo sabato di settembre – che racchiuderà tre momenti finora fissati in maniera sparsa, ovvero il sorteggio della lotteria, la Santa Messa di ringraziamento, la reposizione del simulacro nella nicchia.

Novità anche per le tre processioni: il 27 Agosto si raggiungerà la nuova chiesa di San Pio X, all’interno della quale il simulacro e l’Arca Santa entreranno per celebrare la Santa Messa (omaggiando così anche un espresso desiderio del compianto Don Mario Pavone); il 28 si raggiungerà la chiesa del SS. Ecce Homo; novità anche per la solenne processione del 29 Agosto – come sempre partecipata da migliaia di fedeli con i ceri accesi – che cercherà di seguire l’antico percorso processionale: si è pensato a tale rimodulazione a seguito dello spostamento dell’Ospedale Civile (di conseguenza non c’è motivo che la processione oltrepassi i ponti) e per concentrare maggiormente la processione nel centro storico, dove tutti i fedeli in quella sera si riversano per onorare il Santo Patrono. Nell’ottica di un maggiore coinvolgimento sia delle comunità diocesane che delle zone periferiche di Ragusa, tra i nuovi appuntamenti post 29 agosto la visita in Cattedrale delle comunità parrocchiali delle Chiese Madri di Santa Croce Camerina (30 agosto) e di Chiaramonte Gulfi (31 agosto) mentre l’1 settembre il braccio reliquiario del Battista sarà portato nella chiesa di Maria SS. Nunziata.

Fabrizio Occhipinti, responsabile Cultura del Comitato, ha illustrato i dettagli sugli eventi culturali che anche quest’anno si terranno nel Polo Culturale di Palazzo Garofalo, dal 25 Agosto al 3 Settembre. Tra queste, l’ottava edizione della collettiva di pittura e scultura “Artisti Iblei per San Giovanni” con la direzione artistica del Prof. Michele Digrandi (espongono: Nuccio Battaglia, Anna Bufardeci, Salvatore Cilio, Michele Digrandi, Salvatore Licitra, Giuseppe Ottaviano e Pietro Ricca; una rappresentanza del Collettivo BAI di Comiso con Giovanni Di Nicola, A. Giuseppe Elia, Luigi Galofaro, Giuseppe Salafia e Gesualdo Spampinato; uno spazio dedicato ai giovani con Flavia Campo, Giada Cascone, Giusi Manenti) e la mostra fotografica “Enosis” a cura di sei giovani studentesse dell’Accademia di Belle Arti di Catania (espongono: Federica Aleo, Denise Balistreri, Giusy Luca, Valentina Mazzucchelli, Morena Ragusa e Leandra Russo). Fabrizio ha altresì accennato che nei giorni scorsi è stata costituita l’Associazione Culturale “San Giovanni Battista” di cui è presidente e che, non coincidendo con l’attività del Comitato, opererà tutto l’anno per eventi culturali, gestione di spazi e iniziative artistiche, contributi vari alla riqualificazione del centro storico.

A Simone Digrandi il compito di spiegare in che modo sono stati organizzati gli spettacoli in Piazza San Giovanni: grazie al contributo del Comune di Ragusa e ad una determinata scelta voluta dal Parroco e dal Comitato – offrire più spettacoli in più giorni possibili, favorendo momenti di partecipazione e comunità in centro storico – è stata raddoppiata la durata della Rassegna Teatrale “Mons. Pennisi”, arrivata alla XV edizione e che passa a quattro serate (26-27-30-31 Agosto), organizzata per il 28 insieme a Marcello Cannizzo Agency una particolare serata spettacolo della vigilia, con il noto cabarettista palermitano Roberto Lipari (conosciuto per la sua ribalta nazionale ma sopratutto per un apprezzato e genuino modo di ridere e sorridere) e la cover band di Ligabue “Radiofreccia”, mentre rimane confermato il tradizionale concerto del Corpo Bandistico “San Giorgio – Città di Ragusa” dopo il rientro della processione del 29. Riguardo la rassegna teatrale “Mons. Pennisi”, il direttore artistico Maurizio Nicastro ha spiegato che si è pensato di inserirla all’interno del Festival Regionale del Teatro Comico: una sinergia in grado di portare in Piazza San Giovanni quattro compagnie provenienti da diverse parti della Sicilia selezionate su più di quaranta richiedenti.

Maggiori informazioni, da qui all’inizio dei festeggiamenti, si potranno avere online attraverso il sito della cattedrale (www.cattedralesangiovanni.it) e alle pagine Facebook – che nei giorni delle celebrazioni realizzeranno diverse dirette video; inoltre è in vendita in Cattedrale un DVD che racchiude, con spettacolari riprese realizzate anche dall’alto, le immagini più belle della Festa 2016.

Tags: , , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR