Vita Cristiana

Pubblicato il 30 ottobre 2017 | di Silvio Biazzo

0

La parrocchia del Sacro Cuore compie 52 anni

E’ comunemente chiamata quella dei Gesuiti (il nome è rimasto anche se i Gesuiti sono andati via) , parliamo della parrocchia del Sacro Cuore di Gesù del capoluogo che oggi è ritornata in piena funzionalità autonoma e conseguentemente riparte con nuova lena la sua attività dopo la presa di possesso canonico del nuovo parroco Don Marco Diara. Il giovane sacerdote si è già messo all’opera per aggregare i giovani del quartiere, per ridare nuova linfa alla comunità dei fedeli e per portare avanti tutte quelle iniziative che possano richiamare nella maniera migliore l’attenzione di quanti risiedono nelle aree parrocchiali. Ed è in questo contesto che può essere annoverata l’iniziativa in programma martedì 31 ottobre nel corso della quale sarà celebrato il 52esimo anniversario dell’erezione canonica della parrocchia Sacro Cuore di Gesù: sarà il modo per esaltare il cammino di una realtà parrocchiale che ha segnato un pezzo della storia cittadina.

Alle 19 è in programma la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal parroco. Alle 20, poi, si terrà la cena di fraternità nel salone parrocchiale. “Invitiamo tutti i fedeli a partecipare – dice don Marco Diara – anche chi non è stato in chiesa negli ultimi tempi. Potrebbe essere l’occasione per riavvicinarsi e confrontarsi con chi sta cominciando a frequentare la parrocchia e vuole potere puntare su una realtà aggregativa che cerca di coinvolgere quante più persone sarà possibile”.

Dopo l’erezione della parrocchia nel 1926, la Chiesa parrocchiale è stata ultimata nel 1960. Il primo parrocco è stato mons. Salvatore Gurrieri, ne seguiranno altri 5.

Tags: ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑