Società

Pubblicato il 3 gennaio 2018 | di Redazione

0

Consegnato al ciclista Francesco Romano il Premio Padua 2017

E’ stata una festa dello sport. Gli ultimi 50 anni del movimento sportivo della provincia di Ragusa rivisti come in un film con i protagonisti dal 1968 ad oggi.

Il premio Padua, intitolato alla memoria dell’atleta Salvatore morto tragicamente in un incidente stradale a Sondrio dove insegnava educazione fisica e che la famiglia ricorda dall’anno della sua scomparsa premiando l’atleta dell’anno, ha il dono di accendere e anticipare i protagonisti dello sport del presente e del futuro. Molti atleti sono stati premiati negli anni passati come: Luca Marin premiato all’età di 15 anni, prima ancora che arrivasse alle Olimpiadi e alla conquista delle medaglie nel nuoto; Damiano Caruso, ciclista di livello internazionale che è arrivato pure in Nazionale e oltre a correre i Mondiali, ha corso anche le Olimpiadi. E poi Giuseppe Carrubba che negli sport olimpici ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Sydney.

E’ stata un’edizione particolare quella di quest’anno, la cinquantesima, perché ha riunito i vincitori delle passate edizioni. Solo pochi gli assenti in una sala convegni del Palazzo della Provincia piena in ogni ordine di posti. A fare gli onori di casa Adolfo Padua, presidente della commissione giudicatrice del premio, il delegato Coni di Ragusa Gianstefano Passalacqua, il Capo di Gabinetto del Libero Consorzio, Gianni Molè.

Dopo aver ascoltato il ricordo dell’amico Orazio Giannì che ha tratteggiato la figura di Salvatore Padua, atleta e uomo, si è proceduto alla consegna delle targhe per i premiati delle precedenti edizioni.

Sergio Cassisi nell’ambito del premio Csen ha illustrato i motivi della scelta di premiare per la danza sportiva la coppia formata da Giovanni Cavallo e Maldiva Polini. Infine la cerimonia di premiazione della cinquantesima edizione con l’assegnazione dell’ambito trofeo al ciclista di Vittoria Francesco Romano, 20 anni, che corre quest’anno per i colori di una società lombarda.

Romano ha avuto una stagione ricca di successi compreso una vittoria di tappa nel Giro d’Italia Under 23. Ma non c’è stata solo la vittoria di tappa al Giro in questa fortunata stagione per il ciclista vittoriese che è andato ad un passo dalla partecipazione al Mondiale con la nazionale azzurra. Vi sono altre tre vittorie in importanti gare del Nord, diversi secondi posti e tanti piazzamenti nei primi posti. A premiare il ciclista vittoriese come da tradizione è stata Mariella Bracchitta Padua.

Al campione mondiale di kickboxing lo sciclitano Guglielmo Pacetto che ha conquistato il primo posto ai recenti mondiali di Budapest è stato invece assegnata una menzione speciale da parte della commissione: a premiarlo il viceprefetto vicario Concetta Caruso. Gli altri atleti segnalati sono stati la cestista ragusana Federica Mazza che gioca a La Spezia nel torneo di A2 premiata dal comandante provinciale dei Carabinieri Federico Reginato, originario proprio di La Spezia e per gli sport paralimpici Maria Battaglia premiata dall’ex presidente della Provincia di Ragusa, Franco Antoci.

Vito Veninata infine ha voluto ringraziare gli organizzatori della memorabile serata per aver centrato l’obiettivo di riunire tutti i premiati delle passate edizioni.

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other