Attualità

Pubblicato il 24 Gennaio 2018 | di Silvio Biazzo

Un bel dì…non vedremo

Un argomento già affrontato altre volte ma del quale non cesseremo mai di occuparcene: la famigerata ss. 514, la Ragusa-Catania per intenderci , continueremo a percorrerla nel pietoso stato in cui si trova per sempre, ne siamo certi.

A nulla valgono le promesse fatte ad oggi da tantissimi “predicatori”, e adesso segnaliamo un’altra chicca, per quasi tutto l’intero tratto i bordi di tale strada sono stati trasformati in copiose discariche di rifiuti a cielo aperto, specie all’interno delle numerose piazzole per la sosta di emergenza, uno spettacolo da terzo mondo.

In alcuni tratti del percorso abbiamo notato lavori per il rifacimento alla meno peggio del manto stradale ed a questo punto ci sorge spontaneo un dubbio: questi interventi palliativi sono per caso preludio al fatto che non si faranno mai gli agognati interventi per il raddoppio? La perplessità è legittima: si mettono le pezze a quel famigerato percorso stradale tanto per dare una parvenza di rimedio, ma la sostanza rimarrà tale e quale, cioè un’arteria viaria di importanza vitale per il territorio ibleo lasciata ancora una volta nel dimenticatoio.

Un auspicio: rivolgiamo un appello ai “potenti” affinchè la smettano di far promesse ed illudere i cittadini, che ci lascino al nostro destino senza farci rincorrere le chimere dell’araba fenice.

Tags: , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna Su ↑