Attualità

Pubblicato il 2 Marzo 2018 | di Silvio Biazzo

Sulle vaccinazioni la legge è chiara e sarà applicata

Un argomento spinoso che ha diviso l’Italia quello sulla importanza delle vaccinazioni il dr. Giuseppe Ferrera, direttore del Servizio di Epidemiologia dell’Asp di Ragusa, comunica che dal 12 marzo 2018 la frequenza scolastica, agli asilo nido e prima infanzia, sarà possibile solo ai bambini in regola con le vaccinazioni.

Chi ha presentato l’autocertificazione dovrà dimostrare di aver fatto le vaccinazioni mancanti. In alternativa i genitori dovranno produrre, attestato rilasciato dai centri vaccinali dell’ASP, apposito appuntamento con la data per l’effettuazione delle vaccinazioni. Inoltre, la legge prevede che il soggetto è esonerato dalla vaccinazione se ha delle controindicazioni alle vaccinazioni certificate dal medico di fiducia. Oppure se presenta idonea documentazione che dimostri la presenza degli anticorpi protettivi comprovante l’avvenuta immunizzazione a seguito della malattia naturale.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in vista della scadenza del 10 marzo per la presentazione delle certificazioni di vaccinazione per le iscrizioni scolastiche ha precisato che dal 10 marzo la legge sarà applicata in modo pedissequo. La legge è stata costruita proprio per consentire a tutti di essere vaccinati tutto ciò per garantire la sicurezza di tutti i bambini.

Tags: , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑