Cultura

Pubblicato il 9 Aprile 2018 | di Silvio Biazzo

Sempre vivo il ricordo di Emanuele Schembari

Lo abbiamo già annunciato, la scorsa domenica presso la Sala Borsa CCIAA “Pippo Tumino” di via Natalelli a Ragusa nel corso della serata di chiusura della rassegna letteraria Lib(e)ri a Ragusa si è ricordata la figura di Emanuele Schembari (di recente scomparso, dicembre 2016 ), giornalista, opinionista, poeta, scrittore, operatore culturale, già Presidente e tra i fondatori del Centro Servizi Culturali del capoluogo ibleo.

Ѐ stato e continua ad essere un grande uomo di cultura, un “maestro” ed un faro di riferimento del giornalismo, colui che ha insegnato tantissimo a quanti hanno voluto intraprendere nel tempo il difficile “mestiere” di giornalista – chi scrive è tra questi – . Uomo dotato di una cultura che spaziava a 360° da sempre è conosciuto come colui che non ha mai avuto i classici “peli sulla lingua” nel senso più puro del termine. Non c’è stato evento culturale soprattutto quelli di rilevante spessore che non hanno avuto il piacere e l’onore di averlo come esemplare protagonista.

Emanuele Schembari nasce nel 1936 a Ragusa dove è presidente del Gruppo culturale “Mario Gori” e vice presidente del Centro Servizi Culturali del comune di Ragusa. Dopo aver insegnato nella scuola elementare è diventato giornalista professionista nel 1981, ha diretto la mitica televisione privata Teleiblea, per dieci anni ed è stato conduttore di programmi e opinionista di Tele Nova. Ѐ stato corrispondente provinciale del quotidiano “L’ora” e responsabile del quotidiano “Il Diario” di Ragusa. Dopo aver diretto la collana di poesia “Tre ponti” per Cultura Duemila, ha diretto, con il noto poeta e scrittore Giovanni Occhipinti – anche lui grande personaggio di cultura nostrano – e con Aldo Gerbino la collana “Testimonianze in biblioteca” per Libroitaliano. Ha diretto, con Giovanni Occhipinti, dal 1973 al 1975, la rivista letteraria “Cronorama”. Più recentemente ha diretto le riviste culturali “Quale cultura”, “Scrittura”, “La Marianne”, “Pagine dal sud” e il periodico “La settimana della provincia di Ragusa”. Ha vinto parecchi premi letterari e ha fatto parte di diverse commissioni di premi letterari.

Tra le sue molteplici pubblicazioni, per la poesia i volumi: Dove rimani viva, PD 1968; La transizione rabbiosa, PD 1972; Questione di misura, Gela 1973; La rivoluzione immaginaria, Roma 1974; La progettazione magmatica, PA 1980; Il poligono circoscritto, PI 1988; Il poker della vita, RG 1994; Il meccanismo dei mulini di vetro, FG 1996. Per la narrativa , Le favole dei bottoni, Crotone 1990; Le macchie sul muro, PI 1993; Quelli del Turati, RG 2000. Da citare per la saggistica: Poeti contemporanei della provincia di Ragusa, Chiaramonte Gulfi 1987; Calabria-Cilia: Il colore della contraddizione, RG 1991, e tanti altri.

Per ricordare l’illustre concittadino e per le generazioni future il Centro Servizi Culturali ha deciso mesi addietro di intitolare ad Emanuele Schembari la struttura.

Tags: ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR