Società

Pubblicato il 24 Aprile 2018 | di Redazione

Una preside davvero eccezionale

Il liceo classico “Umberto I” di Ragusa celebra i 90 anni della sua fondazione. Il professore Luciano Nicastro coglie l’occasione per ricordare la figura Margherita Margani Nicosia, archeologa, preside del liceo e indimenticata protagonista dello sviluppo culturale della città.

Secondo il sociologo spagnolo J. Ramoneda nel mondo contemporaneo avanza la società degli indifferenti. In essa domina il cinismo, tacciono i difensori dei valori perché mancano i custodi della memoria. Tutto scorre, in una sorta di eraclitismo radicale e di vistosa “debolezza” del pensiero.  Si vive nella “Notte oscura” di cui parla S. Giovanni della Croce (mistico spagnolo del ‘500), che è il simbolo permanente dei profondi momenti di crisi. La notte oscura di oggi è “la notte della memoria” quando non si ricorda più niente, né il bene ricevuto, né le persone alle quali siamo debitori, né Dio autore e datore di ogni bene.

Ricordare Margherita Nicosia Margani, singolare ed alta personalità della nostra cultura e della nostra scuola, è un dovere di quanti l’hanno conosciuta ed amata, è un bisogno dell’animo, ma anche una esigenza culturale e civica.

A me il compito umanissimo della commossa gratitudine a nome di una intera generazione che l’ha conosciuta, stimata e amata.

Margherita Nicosia Margani fu una preside “esemplare” perché fu una donna eccezionale. Donna di fine e profonda cultura, docente di lettere classiche latine e greche, grande studiosa e ricercatrice di frontiera anche del misterioso mondo della lingua e della civiltà etrusca, diede prestigio al liceo classico “Umberto I” di Ragusa che ella diresse con autorevolezza e rigore. La preside Margani diede la sua impronta  di umanità alle relazioni ed alle attività quotidiane dei professori, degli alunni e dei genitori nel liceo classico di Ragusa che era una scuola di eccellenza paragonabile all’Università di oggi. Sapeva ascoltare e parlare, in modo efficace, al cuore e all’intelligenza delle persone. Dotta con i dotti, sarcastica con i presuntuosi e i boriosi, umile con gli umili. Collega e maestra dei suoi docenti che voleva tutti educatori e “ricercatori”, pronta ad aiutare quelli “deboli” o poco preparati e a sostenere quelli in difficoltà. Madre e maestra degli alunni del suo liceo classico di Ragusa, si sentiva la responsabile per missione pedagogica di tutti gli alunni, anche dei più bisognosi sia sul piano economico e sociale che su quello spirituale in un liceo di élite dove l’estrazione sociale era alta e “oggettivamente” discriminante.  Chi veniva da umili origini era da Lei accolto, seguito ed aiutato come “un signore”.

Quale fu il segreto di questa singolarissima personalità che nella società maschilista e borghese di allora seppe conquistarsi stima, rispetto e onore?

Margherita Margani Nicosia, preside indimenticabile, cifra alta del liceo classico di Ragusa, fu maestra di vita e di educatori perché era una convinta maestra di “humanitas”. Gli aneddoti sarebbero un florilegio da legare e da memorizzare, cioè “fatti” di vita vissuta e foto d’epoca, perché con la preside Margani le parole non bastano… bisogna far parlare la sua vita. Non fu “una dirigente scolastica burocrate”, fu l’anima di una missione “socratica” del suo prestigioso liceo. Per queste ragioni, a perpetuo ricordo e a sua viva memoria, con la gratitudine di allora, ora professore in pensione ma suo allievo ideale, anche se filosofo e sociologo e non “latinista e grecista”, rendo omaggio a colei che ha insegnato il valore perenne dell’ideale dell’humanitas come compito civilizzatore degli intellettuali che, nutriti di cultura classica, non si limitano ad indossare i panni “colti” degli uomini di oggi, ma si fanno servitori operosi della polis ed in essa dei più poveri.

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR