Attualità

Pubblicato il 21 Novembre 2018 | di Redazione

0

UNICEF, celebrata a Ragusa la Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Con una assai partecipata manifestazione il Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa ha celebrato oggi a Scicli la Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Protagonisti gli studenti del Liceo Q. Cataudella e gli alunni dell’Istituto Comprensivo Don Milani, che, guidati da docenti e rappresentanti delle istituzioni, hanno voluto riflettere sul valore della Giornata.

La manifestazione si è tenuta nel bel cortile antistante la nuova sede operativa del Comitato Provinciale, in Corso Mazzini 5, patrocinata dal Comune di Scicli.

Su invito del Presidente Provinciale per l’UNICEF di Ragusa Elisa Mandarà sono infatti intervenuti il Sindaco Enzo Giannone e il Vicesindaco Caterina Riccotti, con la Garante per i Diritti dell’Infanzia del Comune di Scicli Debora Dantoni e la Responsabile del Settore II Benessere di Comunità – Cultura e Istruzione Angela Verdirame.

Diversi i momenti salienti della mattinata, cominciata con il disvelamento della insegna del Comitato Provinciale UNICEF Ragusa, a opera di una bimba dell’Infanzia – tra i più piccoli intervenuti –, momento salutato con entusiasmo dai partecipanti e dagli interventi istituzionali.

“È stata un’apertura simbolica della sede provinciale UNICEF ai bambini e agli adolescenti – ha commentato Elisa Mandarà –, oggi che ricorre il ventinovesimo compleanno della Convenzione sui diritti dell’infanzia, che il 20 novembre 1989 veniva approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, esattamente 30 anni dopo l’approvazione della Dichiarazione sui diritti del fanciullo. La speranza dell’UNICEF è che siano gli studenti i più convinti promotori della cultura della tutela dei diritti dell’infanzia”.

La manifestazione è dunque proseguita con una ricca serie di attività. Gli studenti delle classi I C e II B del Liceo Scientifico e della I A del Liceo Classico, sollecitati dai docenti Gaspare Aprile, Laura Dongola, Francesca Giambanco, hanno donato alla nuova sede provinciale UNICEF un’opera pittorica: un albero che ripercorre la metafora cara all’UNICEF dell’Albero dei Diritti, realizzato in un linguaggio contemporaneo – l’opera si ispira all’Albero della Vita di Haring. Hanno dunque argomentato ampiamente i sensi della Giornata e ‘completato’ l’opera pittorica con radici, foglie e petali, su cui erano stati riportati i diritti fondamentali dell’infanzia e dell’adolescenza.

La II A della Don Milani ha invece beneficiato di una lezione di arte en plein air, condotta dal docente (e talentuoso pittore) Giovanni Blanco. Sui banchi allestiti nel cortile antistante la sede UNICEF, sopra le tovaglie azzurre dell’UNICEF, i ragazzi hanno lavorato creativamente sulla missione UNICEF e sulla Convenzione, già preparati nei contenuti, in classe, da Elisa Mandarà. Temi e poesie per gli alunni della Primaria della Don Milani, con la maestra Michela Rizzo Penna, e grandi emozioni anche per i bambini dell’Infanzia, con le maestre Luisa Arena e Laura Scifo, in un clima generale gioioso, di dialogo tra generazioni diverse di studenti.

“È stato l’azzurro il colore dominante di questa Giornata – continua il presidente provinciale Mandarà –, celebrata nel mondo e vissuta tanto intensamente dagli studenti di tutte le età, a Scicli, che, col Comitato UNICEF di Ragusa, aderiscono all’iniziativa “Go Blue for every child”, che invita il pubblico a firmare online la petizione globale per chiedere ai leader di impegnarsi a dare piena attuazione ai diritti di ogni bambino. Con intelligenza ed entusiasmo gli studenti hanno voluto ricordare il 20 novembre 1989, data in cui la Convenzione sui diritti dell’infanzia veniva approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, esattamente 30 anni dopo l’approvazione della Dichiarazione sui diritti del fanciullo (20 novembre 1959). Nonostante il consenso suscitato dalla Convenzione, in molte regioni del mondo i diritti dell’infanzia non vengono applicati. Viviamo grandi emergenze planetarie ed è più che giusto che gli studenti le conoscano e le contrastino. Una manifestazione come quella di oggi, pur se vissuta in un piccolo angolo di mondo, vale molto, se può servire a ribadire il concetto di bambino come titolare di diritti”.

Con una Circolare dedicata, arrivata in tutte le scuole della provincia ieri mattina, l’Ufficio Scolastico Provinciale di Ragusa ed il Comitato Provinciale per l’UNICEF di Ragusa congiuntamente hanno invitato le scuole di ogni ordine e grado della provincia a riflettere sul valore della Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, mediante manifestazioni, attività didattiche, momenti di riflessione civile e umanitaria.


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑