Locale

Pubblicato il 29 Agosto 2019 | di Comunicati Stampa

0

Il sociologo Francesco Pira presenta “Piraterie”

Il sociologo Francesco Pira presenta alla Camera di Commercio a Ragusa “Piraterie”. L’incontro, organizzato dall’Accademia Internazionale Città di Roma, chiude la Collettiva d’Arte Contemporanea inaugurata lo scorso 24 dal sindaco Giuseppe Cassì.

Sabato 31 agosto 2019 alle 17,30 presso la Sala Borsa “Pippo Tumino” sarà presentato l’ultimo libro “Piraterie” del sociologo Francesco Pira, professore di comunicazione e giornalismo all’Università di Messina. L’evento chiude la Collettiva d’Arte Contemporanea “Sicilia terra d’amore e di speranza” fortemente voluta dalla Presidente Ventura e dalla sua Vice Rosanna Criscione. L’autore del volume “Piraterie” edito da Medinova di Antonio Liotta, dialogherà con la giornalista Antonella Galuppi. Il libro, i cui diritti d’autore vanno alla Fondazione del Lions Club International per l’acquisto di vaccini per i bambini dei Paesi poveri (sono stati già inviati 600 euro alla sede americana), racconta della nostra vita social ed ha avuto un buon successo. Il professor Pira infatti è stato ospite di Festival e Rassegne non soltanto in Sicilia e ovunque ha ottenuto i consensi del pubblico e della stampa.

La presentazione del libro, a cui parteciperanno come ospiti il professor Salvatore Parlagreco e il Maestro Salvatore Fratantonio, è un evento nell’evento. Infatti chiude la Mostra, inaugurata dal sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì lo scorso  sabato 24 agosto.

Molti gli artisti che hanno partecipato con le loro opere provenienti da tutta la regione: Silvana Amarù, Pina Cannarella, Daniela Cannia, Rosalba Carlino, Aurora Coppolino, Angelo Criscione, Rosanna Criscione, Vincenzo Daragusa, Veronica Diquattro, Salvatore Farruggia, Maria Giacobbe, Giuseppe Gianì, Claudio Guadagna, Alessandra Gugliotta, Francesco Gurrieri, Cettina Incremona, Sal Jacono, Gualtiero Lo Curto, Sara Occhipinti, Anna Ottaviano, Rosario Ticli e Maria Ventura.

Tags: , , , , ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑