Locale

Pubblicato il 30 Settembre 2019 | di Comunicati Stampa

0

Diritto dell’ambiente Diritto all’ambiente

Presso l’Aula Magna, via Dottor Solarino, a Ragusa Ibla, si terrà il convegno inaugurale del corso di perfezionamento postlaurea di orientamento alla legislazione ambientale per professioni legali e tecniche green. Con Berlenghi, Guariniello, Gisotti, Laporta, Nannicini, Ronchi, Togni, giuristi e magistrati

Il diritto dell’ambiente e all’ambiente, soprattutto in Sicilia, è il tema del convegno nazionale organizzato dal Consorzio Universitario di Ragusa e dall’IDEST, Istituto di Diritto, Economia, Scienze del Territorio, con la direzione amministrativa del Presidente del CUI, Avv. Cesare Borrometi, che porterà i saluti del Consorzio e la direzione scientifica del Consigliere di Cassazione Bruno Giordano, magistrato e docente universitario e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con la Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

La sostenibilità ambientale verrà analizzata come diritto di ogni cittadino alla salute, al godimento della natura, a una scelta di vita compatibile con le risorse disponibili e come prerogativa delle associazioni, oggi vere e proprie istituzioni democratiche. Anche la politica deve garantire l’interesse collettivo alla fruizione dell’ambiente quale bene comune, risorsa e scelta di una politica economica centrata sul benessere e sulla responsabilità sociale. La magistratura in questi anni non ha abbandonato la tutela ambientale effettiva ma ora in Sicilia diventa fondamentale la tutela del territorio, della salute e dell’occupazione. Gli enti locali sono chiamati a esercitare i propri poteri-doveri scegliendo l’ambiente come sviluppo della comunità e del territorio. Infine i professionisti sono chiamati sempre a un ruolo nevralgico e propulsivo rispetto alla crescita delle imprese, agli enti locali, alle associazioni, tant’è che l’incontro è stato accreditato dagli ordini degli avvocati, degli ingegneri, dei commercialisti, degli agronomi.

  • Venerdì 4 ottobre ore 15, dopo la prolusione dell’avvocato Corrado Carrubba (già commissario straordinario dell’Ilva di Taranto, giurista ambientale) interverrà sulle autorizzazioni ambientali Luca Bertonazzi, professore ordinario di diritto amministrativo all’Università degli Studi di Milano. I magistrati Fernando Asaro, Fabio D’Anna, Fabio Scavone (rispettivamente Procuratori della Repubblica di Gela, Ragusa e Siracusa) con Bruno Giordano e l’avvocato Paolo Tuttoilmondo, di Legambiente Sicilia, affronteranno i più scottanti temi ambientali siciliani, dai petrolchimici di Gela e Priolo, all’inquinamento diffuso nella Sicilia sud orientale, all’emergenza amianto, al ruolo delle associazioni.
  • Sabato 5 ottobre ore 9.00, il convegno sarà aperto da Raffaele Guariniello, il magistrato più impegnato nella storia giudiziaria italiana nella lotta all’inquinamento e nella tutela della salute, farà il punto dopo quattro anni dall’introduzione, sugli ecoreati, alla luce della giurisprudenza della cassazione. Seguirà la tavola rotonda coordinata dal giornalista Marco Gisotti con personalità di rilievo nazionale sulla green economy, professionalità, scienza, controlli, formazione.

Ne dibatteranno Edo Ronchi, già Ministro dell’Ambiente e padre dell’attuale legislazione ambientale, Tullio Berlenghi, capo segreteria del Ministro dell’Ambiente, Stefano La Porta, presidente dell’ISPRA- Sistema Nazionale Protezione Ambientale, Simone Togni presidente dell’ANEV e Tommaso Nannicini, senatore e professore all’Università Bocconi di Milano e alla Harward University.

Tags: , ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑