Società

Pubblicato il 19 Novembre 2019 | di Silvio Biazzo

Porte aperte alla Maratona Città di Ragusa

La prestigiosa manifestazione sportiva è pronta ai nastri di partenza, quest’anno si correrà domenica 26 gennaio. Anche stavolta, si punta a superare il record di partecipanti della scorsa edizione che, con riferimento a tutte le manifestazioni in programma, si era attestato a circa 1.200 atleti, facendo registrare un trend di crescita superiore alle medie nazionali.

La Maratona Città di Ragusa, sostenuta dall’amministrazione comunale, con il supporto della Calogero Costruzioni Srl, impresa edile con sede a Comiso; celebra, la 17° edizione e, oltre alle partenze delle varie gare in programma, dallo start posto in via Feliciano Rossitto, vale a dire la maratona vera e propria, la StraRagusa, il fitwalking; ci sarà, da piazza San Giovanni, la partenza della Family Run promossa da Decathlon Ragusa così come accaduto nelle precedenti edizioni.

«Abbiamo attivato le preiscrizioni già da ottobre – sottolinea Guglielmo Causarano, promotore dell’evento – e devo dire che stiamo stati piacevolmente stupiti per quanto riguarda le adesioni che, finora, sono arrivate anche dalla Finlandia, dal Sud Africa, dalla Spagna, grazie ai circuiti globali che propagandano in tutto il mondo la nostra maratona che è quella che si corre nel sito più a sud d’Europa. Questa edizione, tra l’altro, può beneficiare di un ulteriore riconoscimento, quello delle Cinque Stelle, il top concesso dall’European Athletics, un organo di controllo delle manifestazioni podistiche presenti in Europa. Invitiamo, quindi, tutti gli appassionati a partecipare».

Per informazioni e per iscrizioni è possibile consultare il sito internet www.maratonadiragusa.com

Tags: , , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑