Appuntamenti

Pubblicato il 4 Dicembre 2019 | di Redazione

AIL, XXXI edizione delle “Stelle di Natale”

Nel pomeriggio di domenica 8, dalle 17, il campione di ciclismo Damiano Caruso sarà in piazza Libertà a Ragusa come testimonial

Dopo l’anteprima di domenica 1 dicembre a Modica, i volontari della sezione provinciale AIL, Associazione Italiana per le Leucemie Linfomi e Mielomi, saranno sulle piazze della provincia da venerdì 6 a domenica 8 dicembre con la XXXI edizione delle “Stelle di Natale”. I volontari AIL offriranno le stelle con logo “AIL” a chi darà un contributo minimo di 12 euro. Per ricordare i 50 anni dalla fondazione, l’AIL propone a sostegno della ricerca e dell’assistenza ai malati oncoematologici anche “I sogni di cioccolato AIL”, cioccolatini di alta qualità, offerti dietro contributo di 15 euro. Come sempre, il ricavato dalla campagna “Stelle di Natale”, che include anche panettoni artigianali, sarà utilizzata per le necessità dei malati della provincia e delle loro famiglie.

Nel 1969 tumore del sangue significava quasi sempre non avere un futuro: oggi il malato non solo può pensare a un domani senza la malattia, ma può tornare a sognare una vita normale. Da 50 anni l’AIL si impegna per aiutare i pazienti ematologici, finanziando la ricerca scientifica, sostenendo i reparti di Ematologia, permettendo cure a domicilio o di essere ospitati gratuitamente nelle Case Alloggio durante il percorso di terapia. Nel pomeriggio di domenica 8, dalle 17, il campione di ciclismo Damiano Caruso sarà in piazza Libertà a Ragusa come testimonial.

I volontari saranno presenti a:

  • Ragusa – piazza Libertà
  • Ragusa Ibla
  • Vittoria – piazza del Popolo
  •  Giarratana – corso XX settembre –
  • Scicli – piazza Italia e via Mormino Penna
  • Pozzallo – piazza Municipio
  •  Ispica – piazza Unità d’Italia
  • Santa Croce Camerina – piazza V. Emanuele
  • Monterosso Almo – piazza S. Giovanni –
  • Acate – piazza Libertà e piazza Matteotti
  • Chiaramonte Gulfi – piazza Duomo

Tags: ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑