Rassegna Stampa

Pubblicato il 6 Marzo 2020 | di Comunicati Stampa

Dichiarazione del sindaco Peppe Cassì che chiarisce l’applicazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sui casi più difficili da interpretare

“Il nuovo decreto del Governo in materia di prevenzione della diffusione del Corona virus, prevede la sospensione delle attività scolastiche e di formazione superiore nonché dei servizi educativi per l’infanzia. E’ opportuno quindi chiarire che tra i servizi educativi rientrano nidi e micronidi, sezioni primavera, centri per bambini e famiglie e spazi gioco. L’attività delle ludoteche deve quindi essere sospesa.
Quanto “allo sport di base e alle attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammesse esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto del mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro”. Un principio che si applica a tutti i locali pubblici, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione.

Alla luce di questo provvedimento governativo, che non necessita quindi di ulteriori ordinanze dei sindaci visto che le supera, come rappresentanti delle Istituzioni abbiamo il dovere di svolgere controlli a campione nei luoghi di aggregazione. Ove sarà accertato che non è possibile tenere la distanza interpersonale prevista, quella determinata attività dovrà essere sospesa”.

 

 

Ragusa   5/03/2020

                        Il Capo Ufficio Stampa
dott. Giuseppe Blundo

Tags: , ,




One Response to Dichiarazione del sindaco Peppe Cassì che chiarisce l’applicazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sui casi più difficili da interpretare

  1. Avatar Francesco Rui says:

    Necessita ora un’ordinanza chiara ed inequivocabile, ispirata alle disposizioni del governatore Musumeci, per controllare gli arrivi in massa delle persone “fuggite” dalle zone rosse ieri sera! È NECESSARIA UNA QUARANTENA DI ALMENO DUE SETTIMANE per evitare il contagio nella ns provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR