Politica

Pubblicato il 29 Dicembre 2020 | di Francesca Cabibbo

A Vittoria si allunga al 2021 l’attesa, solo a marzo l’elezione del sindaco

Le elezioni amministrative previste per il 22-23 novembre sono state rinviate in tutta Italia a causa del Covid-19. Appuntamento elettorale rinviato anche per la città di Vittoria che, a causa della pandemia, ha visto allungarsi a dismisura i tempi del commissariamento, già scaduto a gennaio 2020 e protratto con proroga fino al primo agosto scorso. L’appuntamento elettorale è stato rinviato e i tre commissari prefettizi (Filippo Dispenza, Giovanna Termini e Gaetano D’Erba) stanno prolungando il loro impegno amministrativo nella città.

Più d’uno ha criticato l’irrituale prolungamento del commissariamento.

Quando il rinvio delle elezioni è stato annunciato (il governo Musumeci ha scelto di votare il 15 marzo) tutti i candidati avevano già presentato le liste e persino i manifesti, freschi di tipografia, erano stati affissi sui muri della città. Non servirà a nulla. Tutto da rifare. Bisognerà ripresentare le liste e, nel caso delle civiche, bisognerà ancora trovare le 400 firme necessarie (per ciascuna lista) perché possa essere accreditata per le elezioni. La sottoscrizione delle firme non sarà necessaria, invece, per i partiti e movimenti che hanno già una rappresentanza all’Ars.

Per le elezioni di novembre erano in lizza quattro candidati sindaco, sostenuti da tredici liste. L’impianto potrebbe essere confermato, ma non si escludono anche delle novità.

Questi le liste presentate.

Salvatore Sallemi è sostenuto da tre liste: Fratelli d’Italia, Diventerà Belllissima e Lega + Sviluppo Ibleo. Sallemi ha indicato sei assessori su sette: Rosario Di Geronimo si occuperà di Istruzione, Nuccia Alboni di Agricoltura, Nello Dieli sarà assessore al Personale, Stefano Frasca è l’assessore allo Sport, Alfredo Vinciguerra andrà alle Manutenzioni, Antonella Iaquez sarà l’assessore alle Problematiche e Sviluppo di Scoglitti.

Piero Gurrieri sarà sostenuto da due liste: 5 Stelle e Città Libera. Gli assessori designati sono Giovanni Lombardo (urbanistica e Lavori pubblici), Eliana Giudice (Legalità, Cultura e Pari Opportunità), Isabella Terranova (Bilancio e Programmazione economica), Peppe Russo, Carmelo Spata.

Francesco Aiello sarà sostenuto da cinque liste: Città attiva – Aiello sindaco, Pd, Partito Socialista, centro Passi, MDA (Movimento per i Diritti agricoli). Aiello ha indicato tutti i sette assessori che faranno parte della sua giunta: Peppe Fiorellini, Filippo Foresti, Cesare Campailla, Giuseppe Nicastro, Francesca Corbino, Anastasia Licitra, Katia Ferrara (quest’ultima si occuperà di Scoglitti).

Salvatore Di Falco guida una pattuglia di tre liste civiche: Di Falco sindaco, Vittoria Unita, In Movimento. Ha indicato quattro assessori per il primo turno: Peppe Cilio si occuperà di Agricoltura, Francesco Tarascio sarà delegato per le Problematiche di Scoglitti, Emanuele Magno si occuperà di Politiche sociali, mentre la Cultura sarà affidata a Rosalba Bennice.

Tags: ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑