Vita Cristiana

Pubblicato il 23 Marzo 2022 | di Redazione

La Chiesa di Ragusa si unisce al Papa nell’atto di consacrazione dell’Umanità e in particolare di Russia e Ucraina al Cuore Immacolato di Maria

Anche la Chiesa di Ragusa si unirà al Papa nell’Atto di consacrazione dell’Umanità – e in particolare della Russia e dell’Ucraina – al Cuore Immacolato di Maria. Accogliendo l’invito del Santo Padre ad unirsi in preghiera per la pace il 25 marzo, solennità dell’Annunciazione, il vescovo monsignor Giuseppe La Placa ha inviato a tutti i sacerdoti una lettera per esortarli ad elevare l’atto di consacrazione dell’umanità, in particolare della Russia e dell’Ucraina, al Cuore immacolato di Maria dopo la celebrazione eucaristica pomeridiana.

«Anche noi – scrive il vescovo di Ragusa – ci uniremo al Papa, recitando la preghiera di consacrazione al termine della celebrazione eucaristica pomeridiana, così che il nostro santo Popolo di Dio faccia salire in modo unanime e accorato la supplica alla sua Madre».

Il vescovo presiederà un momento di preghiera nella chiesa di Santa Maria delle Scale insieme ad una delegazione degli Scout di Ragusa in rappresentanza di tutta la comunità diocesana.

Nella lettera indirizzata ai sacerdoti, monsignor La Placa cita anche Giorgio La Pira («Credo nell’efficacia storica della preghiera») e non esita ad affidare «alla materna intercessione di Maria le due nazioni in guerra, affinché le lacrime e il dolore della guerra lascino presto il posto alla gioia e alla concordia della pace».

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna Su ↑