Approfondimenti

Pubblicato il 12 Marzo 2014 | di Redazione

Nel rapporto con i migranti il volto meno nobile dell’ Italia

Esordio col botto per l’edizione 2014 di “Venerdì Insieme – testimoni e percorsi di cittadinanza attiva” il tradizionale appuntamento culturale che per quest’anno ha come tema conduttore quello della corresponsabilità. Di fronte ad una platea che ha riempito ogni posto della sala Avis si sono alternati a discutere di “Migrazioni: rappresentazioni mediatiche e vissuti reali” i relatori Mohamed Ba, mediatore culturale, attore e scrittore senegalese, e Chiara Ribaldo, dottore di ricerca in Scienze della comunicazione ed esperta in linguaggi audiovisivi.

Mohamed Ba ha mostrato tutta la sua capacità affabulatoria raccontando della propria esperienza di migrante ormai da molti anni in Italia. La sue parole, innamorate dell’Italia, anche se non sempre concilianti con l’atteggiamento di molti italiani nei confronti delle diversità culturali, hanno raccontato dell’illusione dell’identità, delle occasioni che il nostro Paese sta perdendo, del ruolo della mediazione culturale, di un islam in cui è presente, come in Senegal, il sufismo, ovvero una corrente mistica e tollerante presente nella religione maomettana, di un’Africa colonizzata, ma fiera di poter riprendere tra le mani il proprio destino.

L’intervento di Chiara Ribaldo ha riguardato, invece, uno studio effettuato sulle rappresentazioni mediatiche degli immigrati presso giornali e televisioni nazionali. Quello che risalta è la visione emergenziale della mobilità umana che viene mediata dai canali informativi. L’immigrato finisce sui giornali quasi esclusivamente per fatti legati alla cronaca nera. Sovente la descrizione degli avvenimenti e dei personaggi risulta essere discriminatoria e non suffragata dalle opportune verifiche da parte degli autori degli articoli. In questo senso è stato esposto il caso studio che ha riguardato cinque immigrati che nell’autunno del 2010 occuparono una gru per protestare contro il mancato ottenimento del permesso di soggiorno.

Al termine delle relazioni è seguito uno stimolante dibattito col pubblico. Il prossimo appuntamento per il “Venerdì Insieme” è fissato per il 21 marzo alle 17.45 presso la sala Avis. In quella data Leonardo Becchetti e Stefano Martorana  discuteranno su “Le vie di uscita dalla crisi: il ruolo  delle istituzioni, dei cittadini, delle imprese”.

Tags: , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR