Attualità

Pubblicato il 18 Marzo 2014 | di Silvio Biazzo

I have a dream, ho un sogno: vedere l’alba delle autostrade ragusane

E’ appena il caso di parafrasare le parole di Martin Luther King, I have a dream, e lui di sogni se ne intendeva: dalle nostre parti è un sogno che dura da decenni e l’intera comunità iblea ancora aspetta che si concretizzi, poter raggiungere Catania o Siracusa in autostrada, se ne parla da anni e se ne continua a parlare sempre con più insistenza in questi ultimi tempi, ma di concreto non si è visto nulla.

E proprio l’altro giorno se ne è parlato al Palazzo del Governo dove il Prefetto dr. Annunziato Vardè ha presieduto una riunione tecnica per approfondire le problematiche relative all’ avvio dell’esecuzione dei lavori per la realizzazione del tratto Rosolini – Modica dell’arteria autostradale Siracusa – Ragusa – Gela.
All’incontro hanno partecipato il Prefetto della provincia di Siracusa, dr. Armando Gradone, il Commissario Straordinario della provincia di Ragusa, Prefetto Carmela Floreno Vacirca, il Presidente del Consorzio per le Autostrade Siciliane, dr. Rosario Faraci accompagnato dal Direttore Generale ing. Enzo Trainiti ed un rappresentante dell’Assessorato regionale alle Infrastrutture e Mobilità, nonché il delegato della Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Un tavolo quindi di grande valenza data la presenza di così illustri protagonisti. La riunione ha approfondito le varie problematiche connesse alle attività amministrative volte alla definizione dell’avvio dei lavori del citato tratto autostradale, anche con riguardo ai profili economici ed è stato esaminato, altresì, lo stato delle procedure relative ai lavori per il raddoppio della S.S. n. 514, la Ragusa-Catania per intenderci. A quest’ultimo riguardo, cioè la tratta per il capoluogo etneo, è intervenuto anche il Sindaco di Ragusa Piccitto quale rappresentante legale del Comune interessato alla realizzazione dell’opera.
Al termine della riunione è emerso, relativamente alle procedure amministrative concernenti la realizzazione del tratto autostradale Rosolini-Modica, che la sottocommissione ministeriale ha concluso i propri lavori e, pertanto, nei prossimi giorni si potrà procedere alla formale aggiudicazione della gara d’appalto ed al riguardo il Consorzio per le Autostrade Siciliane ha assicurato che sarà in grado di consegnare i relativi lavori entro la fine del prossimo mese di aprile (sarà la volta buona? ndr)
Il Prefetto di Ragusa, confortato dai pareri dei presenti , ha anche sottolineato l’opportunità di adottare moduli di cooperazione con le componenti istituzionali a vario titolo interessate diretti a favorire forme di maggiore collaborazione nel campo della sicurezza: opportuna quindi sarebbe la stipula di un apposito Protocollo di Legalità finalizzato a prevenire ed a reprimere gli eventuali tentativi di infiltrazioni della criminalità organizzata nella realizzazione dell’appalto pubblico in parola.
Infine, per quanto riguarda il raddoppio della S.S. 514 Ragusa-Catania, in assenza di notizie precise sulla data della stipula della relativa convenzione, è stata sottolineata l’ esigenza di definire le iniziative di natura amministrativa in modo da consentire al più presto l’avvio delle attività da parte del concessionario dei lavori per la realizzazione della citata infrastruttura, anche in considerazione della necessità di favorire quanto più possibile il rilancio dell’occupazione e dello sviluppo del tessuto socio-economico di questo ambito provinciale.

Tags:


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑