Cultura

Pubblicato il 26 Marzo 2015 | di Silvio Biazzo

Dalla Polonia con passione: a Ibla concerto di Marian Sobula

Un appuntamento atteso quello di domenica al teatro Donnafugata di Ibla: in scena Chopin e Liszt magistralmente interpretati dal pianista polacco Marian Sobula il consueto appuntamento della XI stagione concertistica “Ibla Classica International”.
Apertura di sipario come di consueto a cura di alcuni talenti iblei: e questa volta ci sarà la danza ad aprire con l’esibizione della ballerina Marvy Fontanella e degli artisti dello studio Khoreios.

Una Cultrera 3scelta di grande livello quella del pianista Marian Sobula, grazie all’oculatezza dal direttore artistico Giovanni Cultrera, per la stagione concertistica 2014/2015 organizzata in collaborazione con l’Agimus presieduta da Marisa Dinatale. La serata, infatti, prevede raffinate esecuzioni di indiscusso prestigio , protagonisti due colossi del panorama musicale immortale come appunto Chopin e Liszt.
Marian Sobula è nato a Breslavia, in Polonia, è stato un enfant prodige poiché sin da bambino ha ottenuto numerosi successi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Ha conseguito la laurea presso l’Accademia di Musica di Cracovia, studiando pianoforte sotto la direzione del prof. Andrzej Pikul che lo ha definito fin da subito “il pianista di maggior talento della sua generazione grazie ai suoi virtuosismi naturali e ad una gamma differenziata di mezzi di espressione”. Sobula ha continuato poi gli studi pianistici in Germania presso la Hochschule fur Musik di Karlsruhe con il prof. Sontraud Speidel. Attualmente prosegue la sua formazione all’Accademia di Santa Cecilia di Roma sotto la supervisione dell’eminente pianista e insegnante prof. Sergio Perticaroli, nonché presso l’Accademia di Musica di Cracovia. E’ vincitore di numerose competizioni pianistiche internazionali svoltesi in Polonia, Germania, Spagna e Italia. In particolare è risultato vincitore dello “Yamaha Music Foundation of Europe” a Bydgoszcz (Polonia, 2005), del Concorso Pianistico Internazionale a Valladolid (Spagna, 2005) e del 47 ° “Premio Città di Treviso” (Italia, 2004),Premio Speciale per “la personalità più interessante” al Concorso Internazionale di Musica “Dr. Luis Sigall” a Vina Del Mar, Cile.
Ha ricevuto numerosi premi e borse di studio sia da fondazioni e istituzioni nazionali e internazionali. Nel luglio 2008 Marian ha ricevuto un prestigioso premio dalla Polonia “ARS QUAERENDI” per la sua notevole attività nello sviluppo e nella promozione della cultura. Ha alle spalle già una carriera concertistica di assoluto livello internazionale. Il suo debutto è avvenuto con la Simon Bolivar Symphony Orchestra nel Teatro Teresa Carreno di Caracas in Venezuela nel 2008 Le sue esibizione spaziano da un punto all’altro del globo: dal Giappone, all’Australia, dagli Stati Uniti, in Sud America e in Medio Oriente, dove i suoi concerti sono stati entusiasticamente applauditi sia dal pubblico che dalla critica musicale. Esibizioni spesso suggellate da standing ovation e molteplici bis. Il bravissimo musicista dopo lo spettacolo incontrerà il pubblico nei foyer in occasione del Dopoteatro Cocktail curato da Angelo Vini e Affini.

La stagione concertistica, con la direzione artistica di Giovanni Cultrera, organizzata dall’associazione Qirat in collaborazione con A.Gi.Mus., è realizzata con il sostegno tra gli altri del Senato della Repubblica, Assessorato regionale al Turismo, del Comune di Ragusa, Bapr.

Tags: ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑