Attualità

Pubblicato il 28 Gennaio 2016 | di Redazione

Il progetto Presidio nelle campagne di Marina di Acate

Il progetto Presidio sta pian piano diventando una realtà sentita come propria da tutta la diocesi. Oltre all’impegno costante della Caritas della parrocchia di San Nicolò di Acate, altre realtà parrocchiali si interessano delle attività del progetto.

Recentemente la San Vincenzo della parrocchia San Giuseppe Artigiano di Ragusa ha portato un carico di vestiti in dono alle persone che si rivolgono al Presidio. Contributi sono arrivati anche dalla parrocchia del Sacro Cuore di Ragusa, dalla parrocchia Angelo Custode di Ragusa, dalle Suore del Sacro Cuore che hanno donato farmaci e vestiti e dalla parrocchia Immacolata Concezione di Roccazzo che ha messo a disposizione delle coperte. Molte altre parrocchie e realtà religiose hanno chiesto in incontri appositi di conoscere meglio il servizio tramite la testimonianza degli operatori.

Nel frattempo, a un anno dalla sua apertura, il Presidio di Ragusa ha raggiunto circa 600 lavoratori e loro familiari, tra cui un centinaio di minori, erogando 250 visite mediche, 50 interventi legali, distribuendo oltre 600 coperte e vestiti di ogni tipo. Il furgone Berlingo, in uso agli operatori, ha percorso oltre 20.000 chilometri tra le serre del territorio tra Scoglitti e Marina di Acate.

Intanto è disponibile anche su Youtube il video di Caritas Italiana “Presidio nella terra di nessuno”, girato da Marida Augusto e Max Hirzel, anche a Marina di Acate.

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR