Appuntamenti

Pubblicato il 22 Febbraio 2016 | di Redazione

Giuseppe Ottaviani, atleta a 100 anni, in onda su Tv2000

Lunedì 22 febbraio Siamo Noi, la trasmissione di approfondimento di Dario Quarta, torna con una nuova settimana ricca di appuntamenti: lunedì 22 si parlerà di anziani che, anche durante la terza età non si perdono di animo e dedicano il loro tempo a numerose attività.

In studio con Massimiliano Niccoli e Gabriella Facondo, il signor

+ Giuseppe Ottaviani
È stato militare nell’Aeronautica durante la seconda guerra mondiale a Torino, per dedicarsi successivamente al suo lavoro di sarto per uomo. A maggio 2014 il capo di stato maggiore dell’Aeronautica, gen. Pasquale Preziosa, lo ha onorato dell’iscrizione al Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare. Sposato con Alba Michelini, ha tre figli: Paolo, Matelda e Marzia maratoneta della categoria MF45 (pb 3h08’51”)[1]. Il suo impegno agonistico nell’atletica leggera è iniziato dopo il compimento dei settant’anni (fine anni 1980), anche su suggerimento dei fratelli Paolo e Giuliano Costantini allora giovani Master, più volte campioni italiani di categoria nei lanci e salti. Seguito dall’insegnante di atletica Graziano Bacchiocchi nella velocità e nei lanci, ottiene la sua prima vittoria in un campionato italiano nel 1999 (al 25 febbraio 2017 conta 52 titoli italiani, 13 record italiani M95 e 8 record M100). Nel 2010 allenato dall’insegnante di atletica Mauro Angelini debutta nel salto in alto con 0,85 m. Nel 2011 a 95 anni sempre allenato dal prof. Mauro Angelini debutta anche nel salto in lungo e nel salto triplo, diventando il primo atleta novantacinquenne a superare la soglia dei 2 m nel lungo con 2,14 e dei 4 m nel triplo con 4,46 record mondiale in entrambe le specialità all’aperto. Nel 2012 ottiene il record del mondo al coperto nel salto triplo con 4,37 m superando ancora per primo la soglia dei 4 m e anche nei 60 m primo a scendere sotto i 15″ con 14″28 a quasi 96 anni, salta 2,12 m nel lungo, 4,32 m nel triplo – mondiali M96 – e 0,85 m nell’alto e lancia il disco a 17,52 m. Nel 2013 ai campionati italiani indoor ottiene 4,33 nel triplo, 14″90 nei 60 m e 1,58 m nel lungo – primati mondiali M96 – a quasi 97 anni. Il 16 giugno migliora per ben due volte il record mondiale assoluto M95 del salto triplo all’aperto portandolo per primo oltre i 4,5 m a 4,52 m e poi a 4,67 m a 97 anni compiuti;nuovo record italiano nei 100 m in 26″69 ai campionati italiani a Orvieto 28-29 giugno. Il 31 agosto ad Ancona miglior prestazione mondiale nel salto triplo 4,54 nel salto in lungo 1,86 m e nel lancio del disco 15,47 m M97. Campione italiano nel penthatlon lanci a Bologna. Nel 2014 ai campionati italiani indoor 14″49 seconda prestazione mondiale nei 60 m e primato mondiale m97; Ai Campionati Mondiali Indoor a Budapest diventa con 10 ori il l’atleta master con più medaglie d’oro conquistate in un’unica manifestazione internazionale, migliorando tre record europei: nel salto in alto 82cm, nel salto in lungo 1,83 m e nei 200 m 1’56″32 e il record mondiale nel salto triplo con 4,44 m. Ai campionati italiani di Modena tre titoli italiani: con 26″33 nei 100 m migliora il suo record italiano e con 1,73 m nel salto in lungo, 4,47 m nel salto triplo migliori prestazioni mondiali M98.
, noto al grande pubblico per la sua recente partecipazione al Festival di Sanremo: cento anni, atleta italiano della categoria master MM100, specialista e campione italiano di svariate discipline di atletica leggera e studente dell’Università della Terza Età di Fossombrone. In collegamento da Castelvetrano (TP), Pietra Coniglio insegnante di 101 anni che continua a dare ripetizioni gratuite di latino e greco ai giovani.

Martedì 23 si affronterà il tema del risveglio dal coma: in studio storie e testimonianze toccanti come quella di Pierdante Piccioni, primario dell’ospedale di Lodi che, a causa di un incidente stradale avvenuto nel maggio del 2013, ha perso la memoria di dodici anni di vita.

Venerdì 26, per la rubrica “L’Albero del Bene Comune”, sarà invece ospite Vincenzo Manes, Presidente di Dynamo Camp, il primo centro di terapia ricreativa per bambini affetti da patologie gravi.

Tags: ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR