Società

Pubblicato il 7 Settembre 2016 | di Redazione

0

Il ruolo dei nonni nella famiglia odierna

I bilanci delle famiglie italiane sono sempre più colpiti dalla crisi. A venire in soccorso sono le pensioni dei nonni che spesso vivono in casa e che contribuiscono non poco al reddito. Senza contare che rappresentano un valido aiuto nell’accudire i nipoti, al di fuori del tempo scolastico. Ecco perché oggi vengono definiti “gli ammortizzatori sociali”; i loro assegni, garantiti ogni primo del mese, superano spesso gli introiti degli altri componenti del nucleo familiare e le pensioni sono ormai diventate un argine sicuro contro il rischio povertà delle famiglie.

Ci troviamo purtroppo in un’economia stagnante, dove le persone non riescono ad uscire dalla condizione acquisita. Da qui il ruolo decisivo dei nonni che cura i nipoti e aiuta i figli economicamente. Senza i nonni probabilmente l’Italia sarebbe franata in questi anni di crisi e tante famiglie non ce l’avrebbero fatta a conciliare la vita col lavoro o persino ad arrivare a fine mese. Stiamo assistendo in questi anni ad un capovolgimento generazionale in termini di bisogno.

Il welfare all’italiana? È un esercito di nonni che comprano le cotolette per i figli precari con la loro pensione, tirano su i nipotini che non trovano posto negli scarsi e carissimi nidi pubblici, li aiutano a fare i compiti di matematica nei pomeriggi in cui mamme e papà sono di turno. Ma attenzione, quello dei nonni è un welfare che non potrà durare in eterno, perché la demografia è contro di noi e i nipoti sono sempre meno, come d’altronde le pensioni. La loro importanza nella vita quotidiana è enormemente cresciuta perché si vive molto più a lungo e in buona salute, quindi si hanno molte più probabilità di un tempo di vedere crescere i propri nipoti.

Le generazioni attualmente in età feconda, cioè tra i venti e i quarant’anni, hanno molti meno figli, soprattutto in Italia, e molto più tardi. La forbice di età tra nonni e nipoti si sta allargando. L’unione di coppia è sempre più debole e in molte separazioni sono i nonni a mantenere un senso di “casa” nei bambini, il che è fondamentale. Tutto ciò ha comportato un rafforzamento del legame tra bambini e anziani. Ma un Paese non può pensare di vivere in eterno aggrappandosi solo ai nonni. Coloro che appaiono come un problema per l’aumento della spesa sanitaria e per i costi previdenziali, in realtà rappresentano una soluzione sociale. I nonni sono diventati sempre più indispensabili e presenti anche perché aumentata la disoccupazione dei genitori. Sono circa 9 milioni i nonni italiani che si prendono cura dei propri nipoti, dunque lunga vita!

Tags:


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑