Vita Cristiana

Pubblicato il 31 Ottobre 2016 | di Redazione

ELETTO IL NUOVO PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE RELIGIOSA COMISANA DEDICATA A MARIA CRISTINA DI SAVOIA

Si è tenuta lo scorso 14 ottobre la cerimonia per l’insediamento del nuovo Presidente dell’Associazione comisana tutta al femminile “Maria Cristina di Savoia”. Nata a Roma nel 1937, l’Associazione oggi conta ben 3500 iscritte suddivise nelle 80 sedi in Italia.

Maria Cristina nasce nel 1812, era figlia del re Vittorio Emanuele I di Sardegna e dell’arciduchessa Maria Teresa d’Asburgo- Este. Divenne regina poiché sposò nel 1832 Ferdinando II, allora re delle Due Sicilie. Maria Cristina era di sentimenti religiosissimi ed estremamente devota: cristiana fervente, si trovò a vivere in una corte il cui stile di vita era molto lontano dalla sua sensibilità. Con il marito, esuberante, vi era qualche difficoltà di relazione, ma la donna riuscì a ingentilirne, se non i costumi, perlomeno la politica repressiva. Nei pochi anni in cui fu regina riuscì a impedire l’esecuzione di tutte le condanne capitali, e finché ella visse tutti i condannati a morte furono aggraziati. Una donna che viene ricordata per il suo umile modo di vivere nonostante fosse una regina.  Si mise al servizio dei più umili e di tutti i bisognosi, ma soprattutto delle donne. Per questo motivo venne soprannominata “Regina Venerabile”.  Morì all’età di soli 24 anni, dopo i postumi del parto, nel dare alla luce l’ultimo erede al trono, Francesco II.

La cerimonia di insediamento, si è svolta presso la chiesa Maria SS. Monserrato. Presente il “nostro” Vescovo, Monsignor Carmelo Cuttitta che durante un’intensa ed interessante omelia ha spiegato che: “Maria Cristina è stata una donna di misericordia. Nulla serve se non ci adoperiamo per gli altri. Non dobbiamo fare finta di non vedere”. Inoltre ha aggiunto, ricordando le parole pronunciate da Papa Francesco: “Non dobbiamo essere ipocriti”.  “La fede senza opere è morta, seguendo il suo esempio riusciremo a compiere le opere di cristianità che lei ha compiuto”.

I festeggiamenti sono proseguiti a Villa San Bartolo dov’erano presenti anche il Neo-Sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, il Presidente dell’Associazione omonima di Ragusa e tutti i rappresentanti dei vari Club service di Comiso e Vittoria. La serata è iniziata con la visione di un breve video in memoria dell’ex Presidente dell’Associazione casmenea, Giovanna Digiacomo, purtroppo scomparsa troppo preso, lo scorso dicembre, all’età di soli 49 anni. A tal proposito la novella Presidente ha dichiarato “Giovanna è stata per noi maestra di vita perché ci ha insegnato che grazie alla fede è possibile annientare la disperazione”. “Il nostro scopo fondamentale è divulgare una formazione cristiana all’interno di una società problematica, caratterizzata dall’annullamento dell’individuo che si uniforma alla massa”, ha concluso.

Il programma sociale di quest’anno affronterà il tema nazionale della Giustizia e della Misericordia. “Affronteremo la tematica organizzando degli incontri mensili, nei quali ci affiancherà Don Tonino Puglisi. Ci concentreremo sulla beneficenza da fare soprattutto all’interno del nostro territorio”

Attualmente il Consiglio di Presidenza è composto dal Presidente, Nunziatina Asta, dai Vice Presideni  Mary Assenza e Maria Giovanna Picci. Segretaria è Maria Concetta Battaglia, Tesoriera Gina Gurrieri , Delegato Stampa Tina Cassibba. Infine i Consiglieri Giovanna Meli, Tina Sallemi, Margherita Catania e Caterina Montana.

Tags: ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑