Cultura

Pubblicato il 23 Aprile 2018 | di Redazione

La Biblioteca Diocesana “Mons. Pennisi” al Liceo Classico di Ragusa

Si è svolta nella mattina di sabato 21 aprile 2018 presso l’auditorium del Liceo Classico “Umberto I” di Ragusa la conferenza intitolata “Latino, lingua morta? Il Siciliano dice no” promossa e organizzata dalla Biblioteca Diocesana “Mons. Pennisi” di Ragusa.

I numerosi giovani liceali presenti in platea hanno accolto con entusiasmo gli interessanti spunti offerti dalla disquisizione del relatore, il dott. Gianluca Vindigni, giovane studioso vittoriese, esperto di lingua e grammatica latina, specializzando in Filologia classica presso l’Università di Catania. Dopo una breve introduzione a cura del dott. Stefano Vaccaro – che insieme al dott. Vindigni partecipa al Comitato scientifico della Biblioteca Diocesana – a prendere la parola è stato il direttore della stessa, don Giuseppe Di Corrado, il quale ha rivolto il suo personale invito a tutti i ragazzi a frequentare la Biblioteca della Diocesi affinché questa possa diventare, oltre che prezioso e utile contenitore di libri, anche luogo di aggregazione sociale, di ricerca e di scambio di idee.

Il relatore Vindigni, dopo aver ringraziato per l’accoglienza il dirigente scolastico, la prof.ssa Barone, e il primo collaboratore, il prof. Ruta, ha intrattenuto l’uditorio per oltre un’ora e mezza soffermandosi sull’influenza che la lingua latina ha avuto sull’odierno dialetto siciliano. Attraverso numerosi esempi e grazie a scientifiche ricostruzioni lessicali delle parole in uso nella lingua siciliana ha dimostrato quanto il latino sia – al di fuori di ogni retorica – più vivo che mai.

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑