Vita Cristiana

Pubblicato il 14 maggio 2018 | di Silvio Biazzo

0

Attesa a Ibla la festa del Santo Cavaliere

Dopo la ricorrenza liturgica adesso arrivano i giorni “caldi” per onorare al massimo il Santo di Ibla per eccellenza, San Giorgio. L’appuntamento è per l’ultima domenica di maggio e la città tutta onorerà San Giorgio martire. I festeggiamenti prenderanno il via il 20 maggio per concludersi il 27. La prima delle processioni con il simulacro del santo cavaliere e l’Arca santa già da venerdì 25 maggio.

Quest’anno la sosta del simulacro di San Giorgio è programmata nella chiesa di San Tommaso apostolo, nel quartiere barocco di Ibla. Bellissima e caratteristica, come sempre, sarà la tradizionale “ballata” del simulacro, la simulazione cioè della cavalcata danzante del santo sul suo destriero a passo di musica. Si annunciano coinvolgenti i suoni e gli odori della festa barocca iblea, così come attireranno l’attenzione i colori delle luminarie e dei fuochi d’artificio. E, ancora una volta, su tutti ci sarà la commovente e coinvolgente fede e devozione che i ragusani nutrono per il Santo Cavaliere .

Tra gli eventi di richiamo, sabato 26 il concerto di Michele Zarrillo in piazza Duomo a partire dalle 22. La domenica 27, poi, alle 16,30 ci sarà il raduno bandistico “Terre di Sicilia” nel centro storico di Ragusa Ibla. Come sempre da seguire il gran finale, artistico e fantasmogorico, della domenica sera, con spettacolo mapping 3D eseguito da Elisa Nieli oltre allo spettacolo piromusicale della premiata ditta “Antonino Vaccalluzzo” da Belpasso.

Il programma dei festeggiamenti patronali sarà illustrato nella sua interezza sabato 19 maggio alle 11 durante una conferenza stampa in programma al circolo di Conversazione. Parteciperanno il parroco del Duomo, don Pietro Floridia, e i componenti delle associazioni San Giorgio Martire e Portatori San Giorgio che costituiscono il comitato dei festeggiamenti

Tags: ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑