Società

Pubblicato il 16 Aprile 2019 | di Redazione

0

I ragazzi del G.B. Vico a contatto con la realtà della giustizia riparativa

“Con questi tre incontri ho appreso un mondo a me quasi sconosciuto. Ho imparato a guardarlo con occhi diversi, occhi meno critici e cattivi”. Con queste parole Aurora della III BL del liceo linguistico G.B. Vico ha descritto l’esperienza condotta con la Caritas per parlare del tema della detenzione e della giustizia riparativa.

Gli operatori Barbara Buscemi e Vincenzo La Monica hanno risposto all’invito delle insegnanti Maricò Cicero e Celestina Rimoldi proponendo un breve percorso in cui sono stati affrontati i temi della pena, della funzione rieducativa del carcere e della giustizia riparativa. Gli alunni hanno anche avviato una corrispondenza con un giovane che si trova attualmente in regime di detenzione domiciliare.

Il grande interesse dei ragazzi e la loro attenzione è stata testimoniata dalle restituzioni scritte che le insegnati hanno condiviso con l’Ufficio Caritas da cui è emersa l’importanza per i giovani di seguire percorsi in cui la scuola e gli enti che operano sul territorio possano collaborare e fornire un’esperienza non solo teorica, ma appresa sul campo.

Tags: , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑