Vita Cristiana

Pubblicato il 3 Luglio 2019 | di Silvio Biazzo

0

Mons. Cuttitta da 12 anni ordinato Vescovo

Serata particolare lunedì 8 luglio nella Cattedrale di S. Giovanni Battista a Ragusa, alle ore 20 i fedeli della diocesi iblea potranno assistere alla solenne concelebrazione Eucaristica per ricordare il 12° anniversario della ordinazione episcopale di mons. Carmelo Cuttitta, nostro amato pastore. S.E. Mons. Carmelo Cuttitta è nato a Godrano, provincia ed arcidiocesi di Palermo, il 24 marzo 1962. Il 28 maggio 2007 è stato nominato da Papa Benedetto XVI Vescovo titolare di Novi e ausiliare dell’Arcidiocesi di Palermo; ha ricevuto l’ordinazione episcopale il 7 luglio 2007 per l’imposizione delle mani dell’arcivescovo mons. Paolo Romeo.

In omnibus Christus, Cristo è in tutte le cose e in ogni uomo: sono i principi cardine del nostro Vescovo che già da quasi quattro anni guida la diocesi iblea: succede a S.E.Mons. Paolo Urso – oggi Vescovo Emerito – che ha lasciato la terra iblea per raggiunti limiti di età. La sua nomina da parte di S.S. Papa Francesco è del 7 ottobre 2015 e la sua entrata ufficiale in diocesi è del 28 novembre dello stesso anno, accolto nella Basilica Cattedrale da una marea di fedeli osannanti. Da quasi quattro anni è dunque il pastore illuminato della nostra Diocesi ed ha imparato a conoscere Ragusa e la Chiesa che gli è stata affidata e a farsi conoscere ed ammirare da tutto il popolo di Dio. Già dal suo insediamento ha rivelato grande attenzione per i giovani, oggi non nasconde preoccupazione per alcuni fenomeni che riguardano la nostra realtà sociale, chiede centralità sulla famiglia e auspica prospettive di speranza per il territorio e la Chiesa di Ragusa. Il Presbiterio e la Comunità diocesana si stringeranno attorno al Pastore, presso la Cattedrale “San Giovanni Battista” di Ragusa con una celebrazione Eucaristica come già accennato – per manifestare la comunione ecclesiale e la gratitudine per il servizio reso in questi anni dal Vescovo alla nostra Chiesa. Ricordiamo come se fosse ieri le sue prime parole rivolte al popolo il giorno dell’insediamento: “Oggi inizia il mio cammino in questo territorio – ha esordito -. Avrò la mia residenza a Ragusa ed abiterò in questa città. Potrò così camminare insieme ai cristiani di questa Diocesi, e a tutte le popolazioni che abitano il territorio Ibleo. Sarà un camminare intenso se Dio vorrà. Sono certo che potrò visitare spesso le diverse comunità e territori, per ascoltare, imparare, incontrare, dialogare e poi pregare, sostenere, incoraggiare e parlare del Vangelo. Ho avuto notizia che la terra Iblea è generosa e laboriosa, terra di frontiera dalle molteplici problematiche con le quali bisogna confrontarsi a diversi livelli sociali, culturali, economiche e ecclesiali. Dal punto di vista ecclesiale sappiamo di dover fare riferimento alla gioia del Vangelo, attraverso l’annuncio costante e concreto dell’unica verità che viene da Cristo e genera gioia grande in chi si dichiara disponibile a far entrare nel suo vissuto il Signore Gesù….Richiamo l’attenzione di tutti credenti e non credenti, li dove si gioca il quotidiano della vita della gente, dove i problemi sono vivi e concreti i cristiani sono chiamati a dare coraggio, anima e prospettive”. Grande attenzione ed affetto ha riservato al mondo ecclesiale ibleo – sia esso Ordinato che Consacrato – ai gruppi ed associazioni, al comparto della sanità; sin dai primi giorni del suo insediamento è stato un Pastore attento e premuroso verso tutte le realtà sociali del territorio conquistandosi fiducia ed amorevolezza ovunque soprattutto nelle comunità parrocchiali.-

Tags: , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑