Società

Pubblicato il 8 Ottobre 2019 | di Redazione

0

“Cuciniamo l’Integrazione”: a cena con profumi, storie e culture

La cena solidale dal titolo “Cuciniamo l’Integrazione” tenutasi presso Villa Magnì, nasce come esito finale del percorso di formazione del progetto “ColtiviAmo l’Integrazione”. Il progetto ha avuto inizio il primo ottobre 2018 e terminerà il 31 marzo 2021.

L’obiettivo è quello di favorire l’inclusione economica e sociale di cittadini dei Paesi terzi e il dialogo tra operatori e stakeholder operanti nei settori dell’accoglienza e dell’integrazione. Tra le azioni progettuali, abbiamo sviluppato due laboratori formativi rivolti a cittadini di Paesi terzi riguardanti la lingua italiana rivolta al mondo del lavoro e un’esperienza presso la cooperativa agricola Semina Mondo, facente parte della rete insieme a Caritas, nell’ambito dell’agricoltura sociale. I destinatari del progetto, tra cui tre donne sole con minori a carico e tre uomini, si sono sperimentati nel coltivare ortaggi naturali, nella cura dell’orto, nella raccolta e infine nella preparazione dei cibi. “Cuciniamo l’Integrazione” ha visto la partecipazione di oltre ottanta persone, coinvolte e sensibilizzate attraverso i social media per sostenere le iniziative dell’associazione. Lo scambio avvenuto attraverso la degustazione di pietanze tradizionali provenienti dal Marocco, dall’Eritrea e dalla Nigeria ha suscitato un grande coinvolgimento della comunità locale, che ha avuto la possibilità di immergersi nei profumi, nelle storie e negli aspetti antropologici delle culture presenti nel nostro territorio. I destinatari hanno avuto la possibilità di sperimentare un modello di agricoltura sostenibile che si contrappone al fenomeno di sfruttamento agricolo presente nella fascia trasformata del territorio orticolo ibleo.

Tale progetto è stato cofinanziato dal Fondo asilo migrazione integrazione (Fami), ha come ente capofila l’Ong Tamat di Perugia, insieme ad un partenariato nazionale composto, oltre dall’Associazione “I Tetti Colorati onlus”, dalla Fondazione Ismu di Milano e dalla Fondazione Rfk Human Rights di Firenze.

Elisa Occhipinti

Tags: , , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑