Cultura

Pubblicato il 15 Ottobre 2019 | di Silvio Biazzo

0

Nuova stagione di Ibla Classica International

Sedicesima stagione concertistica , un viaggio speciale tra i sentimenti, il tutto al ritmo di Ibla Classica International, la rassegna diretta da Giovanni Cultrera, con l’organizzazione dell’associazione Agimus di Ragusa, presieduta da Marisa Di Natale, che sceglie ancora una volta il Teatro Donnafugata come casa di accoglienza, al loro fianco da sempre Peppe Basile.

«Ibla classica international è un evento oltremodo prestigioso per Ragusa – ha commentato l’assessore Ciccio Barone – Apprezzato anche dalla stampa nazionale, è certamente un riflettore importante su tutto il territorio ibleo, momento di forte richiamo per gli appassionati locali, ma soprattutto per i tanti turisti. Otto mesi di spettacoli con artisti di fama internazionale – continua – che così potranno apprezzare le nostre bellezze artistiche e concerti di altissima qualità».

Primo appuntamento in programma domenica 20 ottobre con il Gran Galà della Lirica, tra duetti, terzetti, andrà in scena la tradizione belcantistica e partenopea in compagnia del soprano Manuela Cucuccio, del mezzo soprano Sabrina Messina, del baritono Francesco Verna, accompagnati da Anna Maria Calì al pianoforte. Una data importante, come ha evidenziato il direttore artistico Cultrera: “Abbiamo deciso di inserire il nostro concerto di apertura nel programma di Scale del Gusto, la manifestazione che esalta le ricchezze di Ragusa Ibla, anche per arricchire i due giorni di questa manifestazione di grande interesse – commenta – Diremmo si tratta di un gran gala della lirica in mezzo al gusto. Siamo orgogliosi di presentare la sedicesima edizione che ancora una volta porterà a Ragusa ospiti di fama mondiale. Complessivamente sono 500 i concerti di musica da camera, classica, sinfonica e lirica che abbiamo proposto finora: un successo straordinario”.

Il programma continua il 3 novembre con lo Shéhérazade & Percussio World Mundi. A dicembre ben tre appuntamenti: l’1 con Puccini & Dvorák; il 22 dicembre si festeggia il clima natalizio con l’Opera Galà del soprano Daniela Schillaci, accompagnata al pianoforte dal maestro Gaetano Costa, due amici ormai della rassegna; e il 29 dicembre con l’Opera di scena e il soprano Adriana Iozzia. Il nuovo anno inizia il 5 gennaio con il Gran concerto con l’Orchestra d’archi Ibla Ensemble, ospite gradita della rassegna che vuole premiare le eccellenze del territorio oltre che ospitare artisti di fama. Il 19 gennaio in cartellone i Duetti all’opera con il soprano Marianna Cappellani e il tenore Angelo Villari; mentre 9 febbraio sarà il jazz il protagonista di una serata in compagnia di Rosalba Bentivoglio e il Sicilian Jazz Quartet.
“Fino a giugno ancora tanti imperdibili appuntamenti – riprende il direttore artistico Cultrera – che spaziano da un genere all’altro. Il 15 febbraio ad esempio il quintetto “Roll&Swing” ci regalerà una serata all’insegna dello swing, del latin e del jazz”. Confermata la consueta formula dell’apertura dei concerti affidata a giovani talenti che così avranno un’importante occasione per farsi conoscere.

E a proposito dell’attenzione che la rassegna dà ai giovani, Peppe Basile, dell’Agimus di Ragusa, ha rilanciato l’idea di un conservatorio di musica a Ragusa, progetto lanciato anni fa, mai partito, ma mai accantonato a dimostrazione della grande potenzialità che l’iniziativa conserva e che farebbe della città un punto di riferimento d’eccellenza della formazione musicale.

E’ già in corso da qualche settimana la campagna abbonamenti all’intera stagione, ci sarà tempo fino a fine ottobre per abbonarsi.
Ogni concerto sarà accompagnato dal “Teatro Cocktail” , compreso nel prezzo del biglietto. Per info: 338.4339281 o le pagine web www.agimusragusa.it e www.iblaclassica.it.

Tags: , , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑