Vita Cristiana

Pubblicato il 8 Aprile 2020 | di Silvio Biazzo

“Se mi sbaglio mi corrigerete”

“Non so se posso bene spiegarmi nella vostra… nostra lingua italiana. Se mi sbaglio mi corrigerete”, queste le sue prime parole da Papa alla sterminata folla osannante.
Sono trascorsi 15 anni , l’8 aprile 2005 in Piazza S. Pietro davanti a due milioni di fedeli l’omelia funebre, il celebrante C ard. Joseph Ratzinger – che di lì a poco diventerà il 265° successore di S. Pietro col nome di Benedetto XVI° – ebbe a dire: “ Sono sicuro che Giovanni Paolo II° oggi è alla finestra della Casa del Padre, ci vede e ci benedice “. Imponente la celebrazione sul Sagrato del Grande Tempio della cristianità con quel Vangelo posto sulla modesta bara lignea accarezzato e sfogliato dal vento quasi a simboleggiare l’inesorabile volare del tempo e davanti la marea umana che si estendeva fin al di là di Castel Sant’Angelo, e tra la fiumana dei fedeli un enorme striscione, SANTO SUBITO.
La Sua tomba nella Basilica di San Pietro e’ meta incessante di milioni e milioni di fedeli che giungono a Roma da ogni parte del mondo: ed a pochi anni da quella data altri due eventi eccezionali , il rito solenne della beatificazione, sul sagrato della Basilica Papale di San Pietro il 1° maggio 2011, rito presieduto dal Pontefice Emerito Benedetto XVI, suo immediato successore e prezioso collaboratore per lunghi anni quale Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede: poi il 27 aprile 2014 Giovanni Paolo II è stato canonizzato da Papa Francesco.

Com’è noto le Sue spoglie mortali riposano nella Basilica della cristianità, nella cappella di San Sebastiano all’ingresso di San Pietro sulla navata destra appena dopo la cappella dove giganteggia la Pietà di Michelangelo.
Viene Eletto Papa il 16 ottobre 1978, alla Vergine Maria Giovanni Paolo II° ha consacrato la sua intera vita – ricordiamo che il Suo motto è stato TOTUS TUUS EGO SUM, MARIA, ET OMNIA MEA TUA SUNT !
Karol Jòzef Wojtyla nasce a Wadowice – città a 50 km. da Cracovia ( Polonia ) – il 18 giugno 1920. E’ ordinato sacerdote il 1° novembre 1946, subito dopo è inviato a Rome dove consegue il Dottorato in Teologia nel 1948: il 4 luglio 1958 Papa Pio XII° lo nomina Vescovo di Ombi e Ausiliare di Cracovia, riceve l’Ordinazione Episcopale il 28 settembre 1958 nella Cattedrale del Wawel ( Cracovia ), il 13 gennaio 1964 è nominato Arcivescovo di Cracovia da Paolo VI°, infine è nominato Cardinale il 28 giugno 1967. Ed in quel giorno storico di ottobre subito dopo la Sua elezione al trono Pontificio le sue prime parole “pubbliche” in Piazza San Pietro lasciano il segno : “ Non abbiate paura, aprite anzi spalancate le porte a Cristo “.

Ci piace infine ricordare il Grande Papa con alcune delle sue ultime parole: “Ricordatemi sempre così come io ricorderò voi…è stato bello essere qui con voi….mi dispiace ora devo andare ma da lassù sempre vi proteggerò … Vorrei non andarmene per restare con voi…”.-

Tags: , , ,


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR