Società

Pubblicato il 12 Gennaio 2021 | di Redazione

Ci lascia in eredità una Chiesa prossima

Come un buon pastore che ha cura delle sue greggi, per tutti questi anni di missione episcopale, il nostro Vescovo, S.E.Mons. Carmelo Cuttitta, ha inspirato in noi la sua passione e la sua guida pastorale, infondendo e rinforzando quello spirito di fratellanza e condivisione che anima la nostra Consulta.

Sempre vicino ad ogni aggregazione, il vescovo Carmelo ci ha ininterrottamente ricordati del valore e della missione che noi laici abbiamo e ricopriamo all’interna della vita della Chiesa, perché lui per primo ha sempre creduto nel grande valore partecipativo che su di ognuno, laico o presbitero, ricade.

Ricordiamo con gioia l’entusiasmo dimostrato in ogni partecipazione a lui proposta. Tra difficoltà e complicazioni, persino nell’ultimo anno che ci ha visti costretti a stare lontani a causa della pandemia, lo spirito di complicità e aiuto ha sempre avuto preminenza. In una cattedrale necessariamente semi vuota, ha ribadito la necessità di una Chiesa prossima, piena della gioia dell’incontro reciproco.

Felicità e gioia sono diventati missione perché dal nostro Vescovo sono scaturiti come parola di Dio, come gesti spontanei, nati dall’amore e dalla curiosità di riconoscere il fratello dinanzi.

Stringere una mano, salutare con cura, incontrarsi in un dialogo: questa è la più bella eredità lasciata a noi tutti, come chiesa di Ragusa.

Il nostro compito, come aggregazioni laicale, è quello di portare avanti il lavoro che abbiamo cominciato insieme tenendo fede ai nostri principi di fratellanza.

Ringraziamo il nostro Vescovo per l’impegno prodigato nel richiamare il laicato a fermentare cristianamente la storia, per il clima di amicizia che ci ha trasmesso e ci ha fatto respirare in questi anni.

Intorno al suo pastorale ci siamo trovati, con le sue parole nelle orecchie e nel cuore siamo andati avanti ricchi di speranza per un nuovo inizio. Sarà nostro impegno, con il nuovo anno che ci accingiamo vivere e nei successivi, impegnarci ancor di più, mettendo le nostre vite nelle mani del nostro Signore e cercando di essere fedeli alla nostra vocazione alla santità, svolgendo al meglio il nostro umili servizio così come il nostro vescovo ci ha insegnato. Sicuri di un sostegno nella preghiera che mai ci farà mancare, ricambiamo con fede e amore e la stima che ci ha dato.

 

 

 

I presidenti della Consulta delle Aggregazioni Laicali

Vittorio e Rina Schininà


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR