Ragusa

Pubblicato il 10 Marzo 2014 | di Redazione

Mantelline e cappellini agli scolari di PEDIBUS Ragusa

Il Progetto Pedibus Ragusa viaggia a gonfie vele ed ha già riscosso, dopo pochi mesi dal via, un grande successo vista l’adesione di diverse scuole elementari  della città. Gli istituti “Mariele Ventre”, “Palazzello”, “Paolo Vetri”  e “Cesare Battisti” hanno infatti dato vita complessivamente a nove linee del prezioso servizio di accompagnamento degli scolari che, guidati da tutor volontari, percorrono a piedi il tragitto casa-scuola-casa.

Il successo dell’iniziativa è dovuto al fatto che Comune di Ragusa, associazione A.s.d. Amunì, dirigenti scolastici, insegnanti, genitori e alunni che frequentano le scuole elementari coinvolte, hanno fortemente creduto e sostenuto il progetto del Comitato Pedibus Ragusa.

Ulteriore conferma di ciò si è avuta stamani nel corso degli incontri che il Sindaco Federico Piccitto, Ernesto Turla del Comitato Pedibus Ragusa, Antonio Merli dell’associazione “Amunì” e diversi soci dello stesso sodalizio, hanno promosso presso gli istituti “Mariele Ventre”, “Palazzello” e “Cesare Battisti”.

Ai bambini che formato le nove linee di Pedibus Ragusa, contraddistinte da vari colori, sono stati consegnati dei cappellini. L’Amministrazione Comunale rappresentata dal Sindaco Federico Piccitto,  ha voluto invece  donare ad ogni alunno  una graziosissima mantellina anti pioggia.

Il primo cittadino rivolgendosi ai bambini  ha ribadito la grande valenza del progetto Pedibus. “Ritrovarvi – ha detto – ogni giorno insieme ai vostri compagni e, guidati dai tutor volontari, imparare a conoscere meglio la città, a rispettare le regole per percorrere in tutta sicurezza le strade, vi aiuta a crescere ed a maturare”.  

Antonio Merli dell’associazione Amunì ha colto l’occasione invece per invitare i bambini a partecipare domani, domenica 9 marzo, alle 10,30, in Piazza San Giovanni alla passeggiata della solidarietà promossa per raccogliere fondi a favore di Mariella Russo, una giovane ragusana affetta da una grave malattia per la cui cura si richiedono spese non indifferenti. Anche questa – ha detto Merli – è un’occasione per stare insieme e manifestare solidarietà a chi ha bisogno del nostro aiuto”.

Il Capo Ufficio Stampa

Dott. Giuseppe Blundo


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR