Vita Cristiana

Pubblicato il 24 Aprile 2014 | di Silvio Biazzo

San Giuseppe Artigiano: una comunità in cammino verso la santità

“Carissimi parrocchiani, come ogni anno vogliamo onorare il nostro protettore San Giuseppe Artigiano con un impegno serio e determinato a camminare sulla stessa strada da Lui percorsa: la santità. Sappiamo che è un’impresa ardua, ma siamo certi che insieme e con il suo aiuto possiamo farcela. Dio vi benedica”: è il messaggio augurale redatto dal parroco don Salvatore Cannata alla comunità dei fedeli che ogni anno si raccoglie con fede e devozione filiale attorno al suo patrono San Giuseppe lavoratore.
Il comitato della festa presieduto da Turi Gurrieri si è messo in moto già da parecchie settimane per stilare un programma di avvenimenti, religiosi e ricreativi, che possano riscontrare l’interesse della variegata comunità di fedeli che compongono questa grande parrocchia. E così già da domenica 27 il primo appuntamento è con la celebrazione eucaristica presieduta dal Sac. Salvatore Puglisi Vicario della nostra Diocesi durante la quale alcuni ragazzi riceveranno il sacramento della Cresima. Lunedì sarà la volta del Sac. Giuseppe Antoci Rettore del Seminario Vescovile a celebrare la S. Messa delle ore 19; e poi ancora il giorno dopo alla stessa ora sarà il Sac. Raffaele Campailla a presiedere l’Eucaristia. Sempre martedì, la sera, l’atteso appuntamento nel salone parrocchiale con la rassegna canora per i ragazzi “L’ugola d’oro” con la partecipazione del coro “Mariele Ventre”: mercoledì è volta del Sac. Giuseppe Iacono a presiedere il rito della Santa Messa la sera. Giovedì 1° Maggio la grande chiesa sarà certamente stracolma di fedeli per assistere alla celebrazione eucaristica delle ore 11 presieduta dal vescovo mons. Paolo Urso che amministrerà ad altri ragazzi il sacramento della Confermazione. Venerdì la novità di quest’anno: con la determinante collaborazione della Confindustria di Ragusa e del suo responsabile della comunicazione il dr. Gianpiero Saladino, la benedizione dei capannoni della Zona industriale da parte del parroco don Cannata, alla sera la S. Messa presieduta da don Giorgio Occhipinti Direttore diocesano per la Pastorale della salute con la partecipazione dell’Unitalsi, e unzione degli infermi agli ammalati, in chiusura la serata di fraternità. Sabato infine la messa serale sarà presieduta da don Giovanni Bruno Battaglia, a seguire la serata teatrale animata dalla rinomata compagnia “Teatro in Famiglia” con la brillante commedia in dialetto “Finchè c’è vita c’è speranza”: la chiusura della festa come di consueto è affidata la sera della domenica 4 maggio alla celebrazione eucaristica presieduta dal parroco don Salvatore Cannata cui seguirà la processione col simulacro di San Giuseppe Artigiano accompagnata dal Corpo Bandistico “San Giorgio” per le vie del quartiere e la presenza del vicario della parrocchia don Giovanni Medica, al termine il sorteggio della lotteria locale che comprende – novità di quest’anno – premi con prodotti gastronomici di euro 200,00, non mancherà naturalmente la “Cena di San Giuseppe” e la Fiera del dolce.


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR