Vita Cristiana

Pubblicato il 3 Maggio 2014 | di Silvio Biazzo

A Chiaramonte Gulfi il ricordo dell’Incoronazione della Madonna

E’ certamente uno degli eventi più attesi del novenario per i festeggiamenti della Madonna di Gulfi, evento in grado di focalizzare , ancora una volta, l’attenzione di devoti e fedeli. Il prossimo martedì infatti – 6 maggio – sarà celebrato il sessantesimo anniversario dell’incoronazione di Maria Santissima di Gulfi. E’ il momento che rievoca la data del 1954 quando il capitolo Vaticano consacrò la presenza della Vergine sul territorio chiaramontano in maniera solenne. In occasione della solennità liturgica, con la celebrazione della giornata dei sacerdoti e dei forestali, ci sarà, alle 8,30, lo scampanio in tutte le chiese del centro montano. Alle 9,30, la celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Riccardo Bocchieri, viceparroco della chiesa madre. Alla stessa ora, nella chiesa del Santissimo Salvatore ci sarà il raduno del clero diocesano e religioso della Diocesi con la preghiera dell’ora media e la meditazione. Alle 11, la concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo, mons. Paolo Urso. Si proseguirà nel pomeriggio con la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo emerito di Catania, mons. Luigi Bommarito. Alle 21, la premiazione del primo concorso fotografico “Maria Santissima di Gulfi”. Inoltre, a seguire, si svolgerà l’iniziativa “1954 – 6 maggio – 2014. Sessant’anni da ricordare” a cura del prof . Giuseppe Cultrera e di Vincenzo Cupperi, interessante anche la declamazione di poesie su Maria presentate da Vito Cultrera. Infine, dalle 24 alle 6 del mattino successivo è prevista una notte di veglia con Maria, animata dalle varie realtà ecclesiali di Chiaramonte. Poi mercoledì 7 maggio è il giorno della discesa della Madonna. Si comincerà alle 9,30 con la celebrazione eucaristica di ringraziamento presieduta dal rettore del Santuario, don Giuseppe Burrafato. La messa sarà animata dai membri del comitato e dai loro familiari. Alle 10,30, la processione del simulacro del patrono San Vito dalla chiesa madre sino alla chiesa di San Vito. Alle 14,30, prenderà il via il tradizionale “Cuncursu” con la discesa della Madonna. Alle 19,30 infine la celebrazione eucaristica al Santuario.


Autore

Silvio Biazzo

Giornalista Pubblicista dal 1980 , ha collaborato con Radio Insieme, Avvenire, Giornale di Sicilia e Gazzetta del Sud e tv locali, diploma di Maturità Classica, studi universitari in Giurisprudenza , dal 1993 insignito della Onorificenza di Cavaliere dell’ O.M.R.I.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Amici

  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR