Attualità

Pubblicato il 24 Novembre 2014 | di Redazione

0

“Nasinsù”: la libreria per ragazzi creata con il microcredito della Diocesi

Trasformare la propria passione in un lavoro è un sogno che in tanti coltivano. Le regole dell’economia e dell’impresa non sempre consentono di assecondarlo. Cristina e Valeria hanno deciso di provarci e da qualche giorno la libreria specializzata in editoria per ragazzi “Nasinsù” è realtà.

Il loro progetto ha potuto iniziare a camminare grazie al microcredito per l’avvio di impresa che è stato promosso dalla Diocesi di Ragusa. «L’idea – hanno spiegato Cristina Guastella e Valeria Iacono – deriva dall’amore per la lettura e dalla predispozione al lavoro con i più piccoli che ci accomuna me. Il nome “Nasinsù” vuole richiamare la relazione tra adulti e bambini mediata dal libro (quando un adulto legge un libro a un bambino, il bambino ha il naso in su), esprime l’attitudine alla meraviglia e ha il suono di una parola magica».

La sede è nei pressi dei giardini di Villa Margherita e questa può rappresentare un’occasione per rivalutare il parco cittadino e per restituire al centro storico il suo ruolo di spazio per le famiglie.

Valeria e Cristina si conoscono da quando erano bambine e da quando erano bambine sono amiche. Hanno due caratteri diversi, ma ugualmente forti e determinati. Hanno abbracciato questo progetto con entusiasmo e grande spirito di collaborazione.

La loro libreria vuole porsi, non solo come esercizio commerciale, ma anche e soprattutto come luogo di promozione del libro e della lettura.

foto (26)

Le titolari: Cristina e Valeria

«Vogliamo permettere alle nuove generazioni – affermano – di accedere a una gamma di testi più ricca e al contempo selezionata. Leggere contribuisce allo sviluppo della persona nella sua interezza. Invitare a leggere è dunque un atto di rispetto, di amore e di fiducia verso l’interlocutore. Ecco perché, con un atto di ottimismo e di speranza, vorremmo fare della nostra libreria un centro di promozione del piacere di leggere. Dedicheremo molto spazio a laboratori, attività ludiche, corsi rotanti tutti attorno al fascino delle parole, dei libri, delle storie. Non mancheremo di lasciare spazio ai genitori perché siamo convinte che libro sia un meraviglioso mediatore di relazione tra adulti e piccoli vogliamo aiutarli a recuperare il piacere della lettura condivisa. Vorremmo anche dedicare spazio agli insegnanti, organizzando corsi di formazione orientati alla didattica ludica».

Presto partiranno anche una serie di servizi che avranno come fulcro la biblioteca. Ai libri per bambini (qualitativamente alti e riconosciuti di valore dagli esperti del settore), si affiancheranno kit di regalo per nascite; laboratori creativi che abbiano al loro centro l’animazione del libro; letture animate; doposcuola; corsi di teatro, disegno e pittura; corsi di inglese e spagnolo con insegnanti madrelingua presentati in chiave ludica e originale; feste di compleanno a tema; laboratori di didattica ludica della lingua italiana; corsi di formazione per insegnanti sulla didattica ludica; corsi per mamme e bimbi della fascia di età 0-3 anni;   consulenza e scrittura di copioni teatrali; testi ad alta leggibilità per bambini con Dsa; mostre di illustratori e incontri con gli autori; visite guidate per le scuole; consulenze ad insegnanti; prodotti di artigianato (orecchini, segnalibri, collane) legati alla promozione del libro e utili come piccole idee regalo per i clienti; agende e calendari.

A Cristina e Valeria i nostri migliori auguri.

 

Tags: , , , ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑