Società

Pubblicato il 18 Maggio 2015 | di Carmelo La Porta

Un sogno da accarezzare per i bambini della Tanzania

Il coro polifonico orchestra “Cantus Novo” e l’associazione Danza “Mila Plavsic” organizzano un concerto di beneficenza con musiche e danze a favore del progetto “un sogno da accarezzare” destinato ai bambini della Tanzania. L’evento si svolgerà presso la parrocchia S. Giuseppe Artigiano di Ragusa giovedì 21 maggio alle ore 20,30.

manifestoIl progetto Tanzania nasce per iniziativa di un gruppo di ragusani che su invito dell’Ambasciatore italiano in Tanzania, dott. Luigi Scotto, lo scorso febbraio è partito da Ragusa alla volta di Dar Es Salaam, Regione di Iringa terra dei Masai del Ruaha National Park, nel cuore della Tanzania, dove opera il missionario Padre Salvatore Ricceri che da oltre vent’anni dedica la sua vita ai bambini in quella parte dell’Africa. L’intento del dott. Scotto è stato quello di chiedere aiuto agli amici siciliani al fine di raccogliere fondi per costruire, completare o ristrutturare tre scuole, dotandole di impianti, sevizi igienici, aule e dormitori, per accogliere i circa 1800 bambini di ogni età, che già frequentano le missioni di padre Salvatore, non più in grado di far fronte all’emergenza.

Condividendo lo spirito del progetto, il coro orchestra “Cantus Novo” diretti dal maestro Giovanni Giaquinta e la scuola Danza “Mila Plavsic” diretta da Rita Gurrieri e da Vladan Jovanovic, , hanno organizzato l’evento di beneficenza, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia Dar es Salaam, del Cral della Banca Agricola Popolare di Ragusa, dell’Avis e con il contributo della Cooperativa sociale Esistere. Pronta la disponibilità di don Salvatore Cannata che ha messo a disposizione della manifestazione i locali della parrocchia S Giuseppe Artigiano di Ragusa. Una sinergia di solidarietà che ancora una volta distingue la gente iblea.

Il programma della serata prevede due momenti musicali curati da Cantus Novo: il primo di musica classica e sacra, con brani di Jenkins, Gounod, Mozart, e Rutter, e il secondo con brani classici e colonne sonore con musiche di Vangelis, Jenkins, Barry e Rutter. Le coreografie delle ballerine del corpo di danza “Mila Plavsic” si alterneranno ai brani musicali. Aprirà lo spettacolo il video di presentazione del progetto: Una missione cattolica nella profonda Africa.

Nel corso della manifestazione saranno raccolti dei fondi da destinare al progetto Tanzania. La partecipazione è aperta a tutti e l’ingresso è gratuito.

Chi volesse dare il proprio contributo per sostenere il progetto può effettuare un versamento sul conto IBAN: IT45U 0536 17002 CC 0022550932 – Cral BAPR – causale: Progetto Tanzania.

Tags: ,


Autore

Carmelo La Porta

Direttore dell'Ufficio Diocesano per l'insegnamento della Religione. Ha insegnato religione cattolica presso diversi istituti della città e attualmente presso l'I.I.S. "Galileo Ferraris" di Ragusa. E' docente di Teologia Morale presso la Scuola Teologica di Base della Diocesi di Ragusa e componente del direttivo della stessa scuola.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑
  • Follow by Email
    Facebook
    YouTube
    Instagram
  • Sostenitori

  • RSS Ultime dal SIR