Appuntamenti

Pubblicato il 29 Febbraio 2016 | di Ludovico Vassallo

Frida Kahlo: ad Agrigento la mostra fotografica di Leo Matiz

,Una ventina di ritratti che il fotografo colombiano, Leo Matiz, fra i dieci più grandi del Novecento, ha dedicato a Frida Kahlo , la grande pittrice messicana da lui incontrata a Città del Messico negli anni quaranta del secolo scorso, quando l’artista, nonostante la perdita del padre, raggiunse un’indipendenza sentimentale ed economica totalmente autosufficiente.

La Sicilia in materia di mostre non è mai stata la prima della classe in Italia.

Per incapacità organizzativa, o per mancanza di denaro, è sempre stata un passo indietro rispetto a tutti. Ma negli ultimi 12 mesi, pian piano, la rotta si sta positivamente invertendo. A Marzo del 2015 è stata esposta a Palermo la “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” di Fernando Botero. Sempre nel 2015, ma ad Ottobre, le stanze del Castello Ursino di Catania hanno ospitato 140 opere tra disegni, acquerelli e litografie del famoso pittore Marc Chagall. E adesso, dal 20 Febbraio, e fino al 20 Marzo, la Fam Gallery di Agrigento, un nuovo spazio dedicato ai linguaggi delle arti contemporanee, ha inaugurato la sede presentando la mostra fotografica dal titolo “La Passione di Frida”.

Si tratta di una ventina di ritratti che il fotografo colombiano, fra i dieci più grandi del Novecento, ha dedicato a Frida Kahlo, la grande pittrice messicana da lui incontrata a Città del Messico negli anni quaranta del secolo scorso, quando l’artista, nonostante la perdita del padre, raggiunse un’indipendenza sentimentale ed economica totalmente autosufficiente. I ritratti ci mostrano una Frida Kahlo dal carattere forte e propositivo, nonostante la sua vita sia stata tormentata da mille sofferenze sia fisiche che personali. Le immagini di Leo Matiz raccontano anche la storia di un Messico fatto di rivoluzione e guerra, e al contempo di gioia e speranza, del quale Diego ne dipinge la “bellezza umile” e Frida ne rappresenta “l’equivalente interiore”.

La mostra della Fam Gallery è realizzata grazie al prestito delle fotografie di proprietà del Museum di Bagheria, Osservatorio dell’arte contemporanea in Sicilia, diretto da Ezio Pagano e a sua volta donate al Museum dalla “Leo Matiz Foundacion” per volere della figlia del fotografo, Alejandra Matiz.

Tags: ,




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑