Blog

Pubblicato il 15 Ottobre 2016 | di Redazione

FAImarathon 2016 a Ragusa Ibla

FAImarathon è la Giornata FAI d’Autunno, la manifestazione che apre al pubblico le porte di palazzi, chiese e teatri delle città italiane. I volontari del FAI(Fondo  Ambiente Italiano) ci faranno scoprire luoghi poco conosciuti e spesso trascurati.

Anche a Ragusa Ibla potremo visitare beni culturali immergendoci nella bellezza. Infatti, domenica 16 Ottobre gli alunni  dell’Istituto Comprensivo Francesco Crispi di Ragusa accompagneranno i visitatori in un percorso che consentirà di passeggiare lungo l’antico perimetro urbano di Ragusa Ibla, visitando i luoghi dove sorgevano le quattro porte d’ingresso al borgo medievale. L’itinerario è stato ideato da Giovanni Distefano, direttore del Museo Regionale di Camarina. La visita prevede un contributo volontario che servirà a sostenere le campagne del FAI che da 40 anni si impegna nella tutela del patrimonio artistico e naturalistico. Nessun traguardo da raggiungere, nessun punto di partenza da cui iniziare, ma una passeggiata che ti costruisci tappa dopo tappa come vuoi tu secondo gli orari di apertura segnalati. Questa 5° Edizione ha come obiettivo scoprire e salvaguardare il patrimonio artistico-culturale in Italia ed è affiancata alla campagna raccolta fondi dal titolo esplicito “Ricordati di salvare l’Italia”. Dunque, si potrà vivere una giornata da “turisti a casa nostra”, alla scoperta di 50 luoghi di interesse artistico,  paesaggistico e sociale che rappresentano l’identità, la storia e le tradizioni delle nostre città, molti dei quali aperti in via eccezionale. Consentirà ai siciliani di riappropriarsi del proprio patrimonio in modo spontaneo e coinvolgente. Palazzi, chiese, cappelle, torri, dimore rupestri, ma anche quartieri e interi borghi, spesso inaccessibili al pubblico, a volte poco conosciuti o in corso di restauro, apriranno le porte e si sveleranno agli occhi di cittadini e turisti che potranno effettuare, a fronte di un contributo,  interessanti visite a tema. La FAImarathon sarà aperta a tutti, ma agli iscritti FAI e a chi s’iscriverà durante l’evento saranno dedicate aperture straordinarie, corsie preferenziali, eventi speciali e attività a sorpresa. Iscriversi al FAI è un gesto civile e al tempo stesso un beneficio, che conviene a se stessi e fa bene all’Italia. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta durante l’evento  sarà dedicata eccezionalmente la quota agevolata di 29 euro anziché 39 e saranno riservate aperture straordinarie, corsie preferenziali, attività.

Tags:


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑