Blog

Pubblicato il 29 dicembre 2016 | di Redazione

0

La Società di San Vincenzo de Paoli in visita presso gli ammalati

Venerdì 16 e Sabato 17 Dicembre, i soci della Società di San Vincenzo de Paoli della Diocesi di Ragusa, si sono recati in visita presso gli ammalati e le case di riposo per anziani delle varie città in cui sono presenti le Conferenze di San Vincenzo.

A tutti hanno portato un sorriso, un piccolo dono,qualche golosità e soprattutto un po’ di compagnia ed un caloroso augurio di Buon Natale: Gesù Bambino porti a tutti noi amore, pace e serenità!

 

+ Società S.Vincenzo de Paoli
La S. Vincenzo de Paoli a Ragusa fu istituita su iniziativa del Dr. Raffaele Schininà, inteso amorevolmente nella città come “Don Raffiluzzo”. Questi aveva collaborato con la S.Vincenzo di Pisa come Segretario della conferenza presieduta da S.d.D Lodovico Coccapani che gli trasmise l’amore per la carità, vista come amor di Dio e con tale entusiasmo egli guidò la conferenza a Ragusa sino agli anni sessanta. La Società venne inaugurata il 6 aprile 1921 con una S.Messa e i membri fondatori della Società furono sei. Il primo Presidente della società fu il Dott. R.Zacco, mentre le altre cariche toccarono al Dr. Schininà. Nel 1927 venne creata la targhetta del “fiore che non marcisce” il cui introito serviva a suffragare i defunti e che ancora oggi costituisce un importante introito per le conferenze di alcuni paesi. Durante il periodo bellico la San Vincenzo, ridotta nei ranghi a causa della chiamata alle armi di alcuni confratelli,si trovò ad aiutare non solo le famiglie indigenti, ma anche le famiglie che, prive di mariti e figli, si trovarono improvvisamente, senza mezzi di sostentamento. In aiuto di queste famiglie venne istituito il Segretariato delle Carità che si prefiggeva di agevolare e favorire la corrispondenza degli analfabeti con i parenti sotto le armi; per i poveri venne istituita la “Cucina Economica” che elargiva gratuitamente minestra calda. Nel 1946 venne istituita la “Cassa fitti” che si proponeva di soccorrere con sussidi finanziari, il pagamento della pigione per i fratelli bisognosi, inoltre venne fondata la “Cassa della Carità” per soccorrere, in generale alcune famiglie con adeguato sussidio a seconda delle difficoltà finanziarie e morali di ciascuna famiglia. Negli anni 50, non essendo ancora entrata in funzione l’assistenza medico farmaceutica ed essendo impossibile per alcuni assistiti l’acquisto dei medicinali, fu istituito l’armadio Farmaceutico, grazie all’aiuto dei sigg. Medici. Nel ’53 Ragusa vide la creazione del Consiglio Centrale Diocesano che racchiude tutte le conferenze della diocesi, mentre nel 1981 il Consiglio Particolare di Vittoria si trasformò in Consiglio Centrale. Nel 1990 il CC di Ragusa e quello di Vittoria organizzarono il 27° Convegno Regionale della San Vincenzo Siciliana. Pur avvertendo un calo delle vocazioni vincenziane, la San Vincenzo persiste ad esercitare la propria missione e ad adeguarsi alle nuove forme di necessità, anche a quelle dovute al considerevole fenomeno della immigrazione. Alla data odierna il Consiglio Centrale di Ragusa opera nei Comuni di Ragusa, Chiaramonte, Comiso, Giarratana ,Santa Croce Camerina e nelle frazioni di Marina di Ragusa e Pedalino, con 17 conferenze e circa150 associati. Ha inoltre aderito al Banco Alimentare, ha costituito magazzini di distribuzione di viveri, di vestiario, di mobili e accessori vari. Nel 2012, l’Acc di Ragusa ha organizzato un convegno, all’interno della Campagna Nazionale , con la partecipazione del Vescovo e di relatori cristiani e musulmani sul tema della carità nelle due religioni. Al termine dell’evento molte signore di nazionalità e religioni diverse, hanno offerto un rinfresco con dolci preparati nel rispetto delle tradizioni culinarie dei loro paesi, creando un momento di vera integrazione tra le varie culture. Nel 2013 il Consiglio Centrale di Ragusa ha raggiunto un obiettivo a lungo perseguito: la costituzione del Gruppo Giovani, con l’elezione del Delegato Giovani. Sempre nel corso dello stesso anno , insieme ai Consigli Centrali di Caltagirone e Vittoria ha organizzato una mostra itinerante in occasione del Bicentenario della nascita del Beato Federico Ozanam e per finire, sempre unitamente al Consiglio Centrale di Vittoria ed al Coordinamento Regionale Siciliano, ha organizzato il 50° Convegno regionale presso l’hotel Kastalia.

 

Tags: ,


Autore

Redazione

"Insieme" esce col n° 0 l'8 dicembre del 1984. Da allora la redazione è stata la "casa di formazione" per tanti giovani che hanno collaborato con passione ed impegno.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna Su ↑

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other